I miei Video clips furlans

Loading...

11 feb 2008

Furlanadis

videoAromai le peraule "furlanade" a é deventade sinonim di scherzo, di fredure, di monade, di une rôbe furlane tipiche indulà che magari ognun di nô al a le so maniêre di fâle o di dîle. Sa nol fós cussí, a lu deventarà di sigûr dopo chest clip ch'o ai centrât sui discors di sorts o di orbos de nestre societât indulà che, sa no si varès di vaî a si varès forsit di ridi di mancul. Como ch'o no sarín mai ni avonde catalans ni avonde bascos e forsit nancje avonde furlans, parcé no fâ i curdos?
Da lôr al ven chest proverbi: Un stranîr ch'al cjacare la mê lenghe al mi é plui cjâr che un compaesan ch'a no l'ûl cjacarâle...
A partî di aí, e cjalant ator di me i furlans ch'a passin di chestis bandis e tai blogs dongje o ai notât lis difarencis ch'o vin enfre di nô e par esempli:
-Chei ch'a cjacarin furlan e ch'a ridin di chei ch'a an pôre di cjacarâ.

-Chei ch'a lu capissin ma no ôlsin cjacarâlu
-Chei ch'a lu capissin e ch'a lu cjacarin e ch'a no ôlsin di scrivilu
-Chei ch'a lu capissin ma ch'a no an voe ni di cjacarâlu ni di scrivilu ni di leilu
-Chei ch'a son simpri pronts a dâ lezions di furlan ai furlans ch'a lu cjacarin ma ch'a no lu scrivin
-Chei ch'a son simpri pronts a coregi chel ch'al fâs un sbalio cul pedâl dal so PC
-Chei ch'a cjapin dut a le lizere e che par butâle in ridi a tolin pal cûl chel ch'al capite.
-Chei ch'a crodin di sei plui furlans di chei âltris par vie ch'a stan di ca o di là de strade. --Chei ch'a cjacarin le stesse lenghe ma ch'a no si capissin enfre di lôr
-Chei ch'a no met achi ma ch'a si riconossaran o tal ridi o tal pensâ e chei ch'a no son furlans ma ch'a s'interessin ae nestre lenghe...Al sucêt ancje chest, e, da bon curdo ch'o soi, a son chei ch'a mi plasin di plui:-)
Ch'o sêti un furlan di tant in tant como chescj chi sôre al é sigûr ma o vevi voe di fâ une autocritiche par mostrâ trop che magari o no si indacuargin cetant ch'a si puès sei mones crodint di fâ i furbos.

Il clip:
Cun dut ce ch'al si cjate vuê sù internet al baste cjapâ ce ch'al nus covente e trasformâlu a nestri gust e al é cussí ch'o ai fat chiste "ricreazion" da cjalâ, apont, a l'ore dal café di chest lunis.
Il clip o podês metilu ancje sul vuestri blog parce ch'o lu ai mitût sù Youtube baste cirî furlanadis.

Par chei forèscj che s'interessin ae nestre lenghe o scuen fâ le traduzion:

Traduzione del testo del videoclip:
Signora straniera: Oh signore, scusi parla friulano?
Biondino : No, niente di niente, mi dispiace.
Signora: Ma saprà almeno dirmi dove potrei trovare un garage?
Biondino: No niente, non capiesco niente, mi piacerebbe aiutarla ma non capisco.
Signora: Ma non siete di qua?
Biondino: Si, ma... Scusa parli friulano tu?
Moro: Friulano? No, Perché?
Biondino: Per questa signora straniera che non so cosa vuole.
Signora: Forse lui sa dove potrei trovare un garage...
Moro: Garage...Ma non capisco niente del suo friulano.
Signora: ...Ho capito, grazie. Forse se vado da quella parte...
Biondino: Se va giù di là, arriva in paese e là di sicuro troverà qualcuno che parla in friulano.
Signora: Ma orpo, se non parlate in friulano forse parlate in carnico?
Biondino: No niente. Parli carnico tu?
Il moro con l'accento carnico: Oh, in carnico, ma se non parlo neanche friulano?
Biondino: Non parla né carnico né friulano.
Signora: Insomma non sapete indicarmi niente?
Moro: Niente...Chi mai capisce il friulano qua?
Biondino: Non capisce proprio niente.
Signora: OK, ...Ho capito ...Mandi
Biondino: Che cos'era quella, una triestina?
Moro: Non lo so, non parlo friulano.
Uno straniero che parla la mia lingua m'é più caro che un compatriota che l'ignora. (Proverbio curdo)

11 commenti:

Kiaretta ha detto...

Biele consideraziòn... e il cli al'è di ridi! Brao!

kiaretta ha detto...

ops... al'are "il clip", dome che scrivint cun le çampe ingasade, ogni tant mi reste cualchi letare tacade tal dêt =P

Anonimo ha detto...

uff... maledete tastiere.... ogni coment un erôr

Anonimo ha detto...

biele !

furlan ha detto...

Chei doi alì, ce rasse di stronzos! O 'ndi cognòs plui di cualchidun!
Brâf Jaio!

Jaio ha detto...

Grazie Furlan, ma tu me âs fate fâ tu:-)

Jaio ha detto...

Kiaretta no sta preocupâti, a pene ch'o ven da te o fasarai compagn cussí o sarin pari:-)

Furlans de diaspore ha detto...

Viodistu Jajo,

Un di' o varai fruts ( no ju ai ancjemò') ca vie in Americhe. E impararan a tabaiâ' dôs lenghis, une al Inglês ( e son in Americhe si sa' ) e che altre e sarà' al Furlan.

No no ur insegnarai al Talian, se vuelin imparâlu e puedin la a scuele...

O ai pôre che se un di' e vegnaran in Friûl par meti in pratiche le lôr seconde lenghe mari si cjatedin in tune situazion propite come che dal to video :-(

Mandi,

P.s. un motîf in plui par jessi in favôr dal furlan a scuele

Jaio ha detto...

O speri dome ch'a tu cji cjatis une buine furlane parcé che in doi al é plui facil fâ progjets di chest gjenar stant lontans.
PS: O eri a Parigji in otubar e tal ristorant talian, il camarîr al ere un francês ch'al mi cjacarave furlan zence nissun acent forest. Naturalmenti, al ere di famee furlane ma al ere nassût a Parigji e al mi spiegave ch'al veve cjatât un lavôr in Friûl e ch'a nol viodeve il moment di partî che in France al in veve un gôzo:-) O soi tornât in zenâr, e in fat, al ere partît. Al mi a fat plasê di viodi ch'al puès sucedi ancje il contrari di ce ch'al si puès crodi. Mandi.

Astrid ha detto...

bielissim video, ma dulà atu cjatade la turiste?

Jaio ha detto...

Al plan disôre...O ai fat ripeti il furlan ae me femine:-)