I miei Video clips furlans

Loading...

13 feb 2008

Il reostât di gno fradi

Jó e gno fradi a si veve cjatât dôs sûrs, ansit trê ma no stin a fâ confusion,hm?
In chê dí a si ere al cine sentâts une si e un no in mût che tal mieç al si ere jo e lui.
Tal vecjo cine, lis lûs a si studavin benplan benplan passant dal sorêli ae lune e cheste delicatece a m'ispirave subite e jó e le mê sûr a si partive in quinte e no si si fermave che l'indoman buinore cuant che le lûs dal sorêli a tornave.
A erin anorums ch'a si lave tar chel cine e ogni vôlte, cuant che le lûs e lave jù, gno fradi, ch'al studiave par sei ingegnîr, al mi domandave: - Satu cemût ch'a si fâs chest efiet? Jo i rispuindevi simpri di no e lui simpri pront al mi diseve alore: - Al si fâs cun tun reostato.
In che dí, che-gno-fradi-al-fasi-ce-ch'al-ûl-cun-so-sûr, o i vevi a pene voltât lis spâlis premurôs di viodi ce che le sûr de sô murôse a veve di dîmi sù le bocje ch'al mi toche sule spâle...
-Cê ? O i domandi secjât.
- O ai zà savût cemût ch'al si fâs chest efiet cun lis lûs ma no m'impensi ce ch'al si clame.
- Cul reostato. O i dîs rabiôs.
- Cemût lu satu? Ch'al mi domande.
...E d'in che dí no sin plui lâts al cine insiemit.
Io e mio fratello avevamo trovato due sorelle, anzi tre ma non facciamo confusione...
Quella sera, eravamo seduti nei primi ranghi di un cinema in modo che nel mezzo ci fossimo io e lui. Nel vecchio cinema, le luci si spegnevano come in un teatro passando dal sole alla luna e questo effetto delicato m'ispirava subito e come al solito partivo in quinta con la mia sorella per fermarmi solo l'indomani mattina al ritorno della luce del sole.
Da anni, si andava sempre nello stesso cinema o da soli o in compagnia e quando ero con lui, ogni volta, al calar del sole, mi chiedeva: -Sai come si fa quell'effetto di luce calante?
Io rispondevo sempre di no e lui da futuro ingegnere sempre pronto: - Si fa con un reostato.
In quella sera, faccia-pure-quello-che-vuole-con-la-sua-sorella, gli avevo appena voltato le spalle premuroso di vedere cosa avesse la sorella della sua ragazza da dirmi sulla bocca che lui mi batte sulla spalla...
-Cosa ? chiedo.
-Ho già saputo come si ottiene quell'effeto speciale di luce calante ma non mi ricor...
- Con un reostato. Rispondo stizzito.
- Come lo sai ?
...E da quel giorno non siamo più andati al cinema insieme.

Nessun commento: