I miei Video clips furlans

Loading...

27 giu 2008

Escursion / Escursione



Nome: Amorphophallus titanus. Gigantesco cazzo amorfe / Grant bacon di bighe amorfe
A si dîs che indulà ch'andé fricis lis bighis no son tant lontanis. O ben o le ai inventade jó:-)
Dutcâs achi tar cheste bestie di flôr o vês une drenti chê altre dome che pe estetiche invesit di entrâ, le bighe a jès, duncje, o podin dî che le nature s'a rive a jessi erotiche a no é pornografiche e vidude cussí a é ancje artistiche. Rôbe da disegnâ, da scolpî, da piturâ, dutcâs da viodi amancul une vôlte in te sô vite. So sês como me che i colôrs a esaltin e i flôrs a i dan voe, chest flôr us fasarà ancjemó plui efiet.
O vevi pôre dal odôr ch'a mi vevin dite teribil ma francamenti o no ai sintût nuie di nuie. O sai, cuant ch'a si ame a si devente vuarps e duncje o podarês ancje vê pierdût l'olfat, ma no, us dîs le veretât, a si sintive dome i odôrs dai flôrs dongje e o soi lât dôs vôltis par verificâ.
Invesit lant fûr viodint une femine ch'un le maute zâle ch'a passave dongje un arbul cui flôrs zâi no ai savût fâ di mancul di dîgji ch'e l'arbul al jere ben assortît cun jê. Jê a é someade lusingade e tant ch'a cjalave l'arbul cui flôrs zâi jó i cjalavi le sô maùte lí ch'a spontavin lis pontis des tetis e i ai dite ch'o no savevi cê ch'o vevi rimarcât al imprin e che s'al ere l'arbul, jê a no ere propit nue mâl e che s'a ere le sô maùte cumó o eri pront a dismenteâ l'arbul. Le ai vidude imbarazade ma no masse, alore i ai spiegât cemût ch'a veve di fâ par cjatâ chel flôr clamât Amorphophallus titanus subite zence fâ il zîr di dut il parco. Jê e a forsit pensât ch'o volevi cjacarâ di fâ l'amôr cun tune bighe titaniche e aé scjampade vie disintmi grazie pal compliment. Pecjât parcé che la mê drete a i varès stât ben ma i miôrs plasês a son chei ch'a durin di mancul:-)
Si dice dove ci sono le gatte, i gatti non sono lontani ma forse questa l'ho appena inventata io.
In ogni caso qua in questa bestia di fiore avete un sesso dentro l'altro solo che per l'estetica, invece di entrare, il dardo ne esce. Dunque possiamo dire che la natura se é erotica non é pornografica e visto cosí é anche artistica. Da disegnare, da scolpire, da dipingere, da fotografare comunque e per questo dovete vederlo almeno una volta nella vita. Poi, se siete come me che coi colori si esaltano e con i fiori sentono rimuovere la linfa nel corpo, questo fiore vi farà un bel effetto.
Avevo paura per l'odore che mi era stato descritto come nauseabondo e che invece non esisteva per niente. Che sia una trovata giornalistica per sconsigliare la gente? Ci sono andato due giorni per verificare e nenche col naso dentro ho sentito qualcosa.
Invece era più piccolo che previsto ma ne sono uscito esaltato tantevvero che vedendo una ragazza con la maglietta gialla passare vicino ad un albero coi fiori gialli, non ho potuto far a meno di dirle che l'albero era molto ben assortito con lei. Lei non aveva notato né la sua maglietta né quell'albero ma s'é girata a guardare e mentre lei guardava l'albero io guardavo la sua maglietta dalla quale s'intravvedevano bene le punte dei seni. Non só cosa io abbia notato prima ma gli ho detto che se fosse stato l'albero sarei volentieri disposto a dimenticarlo per guardare la maglietta da più vicino. Là, forse il mio sguardo gli é sembrato troppo diretto
per lasciarmi aggiungere qualcosa d'altro e se n'é andata ringaziandomi

Nessun commento: