I miei Video clips furlans

Loading...

21 lug 2008

Lant ator / Girovagando

Un frutin te carozele al replicave cun cualchi peraule a pene imparade e cualchi ridade a pene innocentis a dôs trê feminis ch'a i stavin dintor meraveadis de sô bielece infantîl. I doi omps ch'a stavin cun lôr a someavin doi estraneos. Un al cjalve il cîl sperant forsit ch'al plovi par fâle finide e chel âltri al cjalave lis mulis che passavin te strade sperant che il moment al duri di plui. Cuissà tropis vôltis che jó o soi stât come il prin, tropis vôltis come il secont e tropis vôltis o ai fat come il frut cun lis feminis.

° ° ° *

Un bambino nella sua carozzella repplicava con qualche parole appena imparate e qualche risata appena innocenti a due tre donne che gli stavano attorno meravigliate della sua bellezza infantile. I due uomini che erano con loro somigliavano due estranei.
Uno guardava il cielo sperando forse che si metta a piovere per farla finita e l'altro guardava le ragazze che passavano per la strada sperando che il momento si prolunghi. Chissà quante volte sono stato come il primo, quante volte come il secondo e quante volte come il bambino...

2 commenti:

Anonimo ha detto...

...perchè quel: sono stato...?
:-)
capucine

Atelier Sommarti ha detto...

Forse perché non voglio trovarmi ancora inbarazzato:-)