I miei Video clips furlans

Loading...

18 lug 2008

Le bibie in udinês / La bibbia in udinese

Nol indîsal veramenti nissun cristian o romanin, nissune ninine o ninin, nissun furlan o furlanist ,blogger o blogarin di chei ch'a son subite pronts a fâus un post ch'al vedi cjatât chiste novele interessante?
Scuegnio propit esi jó a dius che Georgi Coçari al é muart a Nic a 76 agns daspó ch'al veve voltât le bibie in udinês? O dîs ben in udinês e no in furlan come Toni Beline.( O dîs ben il Beline de âghe sante a nol é il Toni dal vin Merlot).
Ma di cuâl udinês si tratial? Isâl il vecjo furlan medievâl? Isal chel dialet furlan miscliçât di venezian doprât tal ûltin secul pai scritors e poetas udinês par meraveâ lis zovinis comessis? No, il vêr udinês al vegnarès fûr ae fin dal imperi roman tal 400 DC da un popul cristian emigrât in Aserbagjian e ch'a si clamin i udinês o i udins.
Se come ducj i furlans o crodevis di savê dut su Udin o le emigrazion, cumó o 'n savês di plui:-)
Il popul dai Udins o udinês al ere un popul cristian ch'al é lât a finîle aventi là e al a fondât le glêsie udinês ch'a é sôrevivude fin cuant ch'a son rivâts i comuniscj tal 1927. Cumó, dopo 70 agns, e an tornât a viergi le uniche glêsie ch'a ere restade platade sot d'un boschet seculâr e i udinês, como chei di achi ch'a van a Madjougorie, a rivin di dutis lis bandis par preâ o impiâ une cjandele come ch'a vevin tacât a fâ in rùs da ortodós. Ma a son spierdûts parcé che no an nissun prêdi par diur cemût ch'a an di fâ.
Viodêt ch'a no son balis e no us conti ce ch'al sarà de madone des graciis di Udin o dal Friûl e le so culture fra 100 o dusinte agns, us conti une storie vere ch'a é daûr a sucedi a Nic, (Pron. Niç) ch'al si cjate achi dongje il mâr nêri . Cuissà se le Glêsie Furlane, simpri pronte a furlanâ alc, a no ispiri il Brollo a mandâ vie un plevan a Niç par mostrâ cemût ch'al si fâs une messe? Dutcâs, se tal seminari di Udin andé plui profesôrs che students al sarès une oportunitât par tornâlu a popolâ.
O viôt bielzà i titui sui gjornâi furlans:
ll Gazetin:La chiesa friulana risuscita la chiesa udinese.
Il Piccolo di Trieste: Occasione mancata per Trieste
Il Messaggero veneto:Le scuole in friulano non bastano.
Le Patrie dal Friûl: I udinês a ùdin i udins
Gazzetta dello sport: Partita amicale Udinese Udinesi
Le vite catoliche:Il nestri vescuf in Aserbaidjian
So vês chê di savent di plui, o scuignîs lèi par francês o domandâ a un voltadôr mangjeostiis o mangjefrico ch'al a timp di voltâus l'articul par furlan s'a nol é masse ocupât como me. e o lu cjatarês achi.

La bibbia in udinese
N
on c'é veramente nessun cristiano o romano, carino o carina, nessun friulano o friulanista, blogger o bloghista di quelli che sono subito pronti a far un post che abbia trovato questa notizia interessante?
Devo proprio lasciar tutto ed esser io adirvi che Giorgio Kochari é morto a Nic a 76 anni dopo aver tradotto la bibbia in udinese? Dico bene udinese e non in friulano come ha fatto Toni Bellina e dico bene Bellina (Quello dell'acqua santa e non quello del Merlot)
Ma di quale udinese si tratta? Che sia l'udinese friulano del medio evo? Che sia quel dialetto friulano misciato dalle commesse col veneziano utilizzato da certi scrittori e poeti per meravigliarle?
No, il vero udinese sarebbe nato alla fine dell'impero romano nel 400DC da un popolo cristiano emigrato dall'Albania all'Azerbaigian di oggi e che si chiamavano gli udinesi o gli udini.
Se come tutti, credevate di saper tutto sull'emigrazione europea adesso ne sapete una in più:-)
Dunque questi udini o udinesi per più di 1500 anni era sopravissuta finché un giorno, nel 1927 il comunismo li ha fatti cambiare religione. Dopo 70 anni, qualcuno ha ritrovato una chiesa abbandonata sotto un boschetto e da allora, rinnovata, attira tutti i devoti udinesi che vengono là senza veramente saper cosa fare perché non hanno mai imparato a pregare. Alcuni, alla maniera degli ortodossi accende una candela e cerca di pregare in russo.
Non sto raccontando cosa succederà alla Madonna delle grazie di Udine o della cultura friulana tra 200 anni, vi racconto una storia vera che sta succedendo a Nic (Pron. la c come in ciao)
e che si qua trova vicino al mar nero.
Chissà anzi se questo non ispiri la chiesa friulana, sempre pronta a friularne una e non ispiri il vescovo Brollo a mandar via un prete per far vedere come si celebrano le messe?
In ogni caso, nel seminario di Udine dove, si dice che ci siano più professori che allievi, potrebbe essere un'opportunità per ripopolare i banchi.
Vedo già i titoli dei giornali:
Il Gazzettino :La chiesa friulana risuscita la chiesa Udinese
Il Piccolo di Trieste: Occasione mancata per Trieste!
Il Messaggero Veneto:Le scuole in friulano presto in udinese.
La Patria del Friuli: Gli udinesi aiutano gli udini
La gazzetta dello sport: Partita amicale udinese udinesi
La vita cattolica: Il vescovo Brollo in Azerbaigian
Il resto potete aggiungerlo voi leggendo l'articolo in francese oppure facendovelo tradurre da un mangiaostie o un mangiafrico:-)

Nessun commento: