I miei Video clips furlans

Loading...

26 ago 2008

Gnots parigjinis / Notti parigine

I parigjins plui scalmanâts a lavin a finî le gnot al boulevard Montparnasse parcé che li i locâi e restavin vierts dute le gnot. Infat, a miegegnot, sabide, a si ere lí a fâ le file ancje nô e a si varès vût di spietâ 45 minûts par vê une taule par vot. Alore, come Joséphine Baker, Gardel, Simone de Beauvoir, Jean-Paul Sartre..Kessel ,Hemingway, Jacques Prevert e ducj chei âltris prime di nô o sin lâts a fâ une pissade par podê fâ il vueit prime di fâ il plen. Daspó jó o ai traviersât il boulevard e o soi lât al Select che lí al ere plen di vueits. Alore ducj a son vignûts cun me e o vin ordenât subite. Jó un sfuei, chei âltris une sope di civolis, o un spiedin o une insalate. A part chei de insalate o crôt che ducj a erin delûs.No sai indulà che cualchidun al veve sintût cjacarâ tant ben de sope di civolis, e no sai ce ch'al crodeve ch'a fós se no âti che une scugjele di âghe cjâlde spesse di pan vecjo e cualchi fruçon di formadi gratât.Ce schifo. Chei dal spiedin e an scuignût lassâ il rîsi ch'al someave a une polpete bielzà mastiade da cualchidun âltri e colorade cul curry. Insome o vin dite al camarîr ch'al ere impussibil di mangjâ e lui nus a lassât le plui biel bale sul rîsi ch'o vedi mai sintût disint che il cogo al veve pensât di dâ l'aspiet de polente parcé ch'a si ere talians. Il paron di cjase, lí al someave jessi Mickey, un gjat di 13 agns e forsit 13 chilos, che ducj cuant ch'a i passin devant a i fasin l'inchin..Jó mi soi salvât bevint un tai di plui ma le mê vissine l'indoman a veve la scagaratta abruzês cul so spiedin. Chei âltris no sai ma a erin cussí contents di vê stât a meti il cûl lí che le âlte societât parigjine a met il so da prime de vuere che forsit a no an olsât dîmal. (Continua)


. Ho seguito la compagnia friulana con la quale mi trovavo perché due di loro volevano provare la zuppa di cipolle boulevard Montparnasse che da dopo la prima guerra attrae i nottambuli perché i locali sono aperti anche di notte. Infatti, sabato verso mezzanotte facevamo la fila anche noi per avere un tavolo alla Coupole. Allora, come Joséphine Baker, Gardel, Simone de Beauvoir, Jean-Paul Sartre..Kessel ,Hemingway, Jacques Prevert e altri prima di noi iamo andati nelle stesse latrine per vuotare il serbatoio per poi poterlo riempire ma bisognava aspettare 45 min. per aver un tavolo per otto persone e a mezzanotte, non é la cosa che mi và meglio da fare. Allora sono andato fuori ed ho attraversato la strada per andare al Select che non ha la sala da ballo al sottosuolo e che per mangiare é molto più triste. Raggiunto poi da tutti gli altri abbiamo ordinato chi uno spiedino con riso, chi una sogliola come me, chi la famosa soupe à l'oignon, chi una sola insalatona. A parte l'insalata, credo che tutti siano rimasti delusi. La zuppa é infatti no é altro che una panata di acqua calda e vecchio pane che si scopre sotto lo strato di formaggio gratuggiato. La sogliola era ben dorata in superfice ma sanguinolenta all'interno col gusto di patate lesse. Lo spiedino sembrava mangiabile ma tutti hanno lasciato il riso perché era una schifezza colorata con curry che sembrava a una polpetta già masticata da qualcun'altro. Forse i resti degli altri clienti? L'insalata sembrava normale ed il Sancerre é riuscito a disinfettarmi lo stomaco per non aver la scagaratta abruzzese il giorno dopo come la mia vicina. Di sicuro, con gli americani di passaggio, al select sono usati a servire qualsiasi cosa sapendo che il loro gusto é limitato alle bevande alcolizzate. Il padron di casa sembra essere Mickey, un gatto di 13 anni e forse 13 chili davanti al quale tutti vanno a far l'inchino.Tutti i camerieri sono gentili e servizievoli ma il nostro raccontava palle (di riso giallo) dicendoci che il cuoco aveva pensato di dare la consistenza e l'apparenza della polenta dopo che gli abbiamo detto che non era mangiabile. Bella cosa, abbiamo fatto. Solo per poter dire che abbiamo messo il culo nello stesso posto che milioni di culi illustri senza gusti. (Continua)

1 commento:

Anonimo ha detto...

Succede spesso.
Resta solo un nome e pochisimo altro.
Purtroppo-
Daniele (Macca)