I miei Video clips furlans

Loading...

19 set 2008

La bora



As sîs di buinore o saltavi fûr dal ascensôr e o cjati in vuardian dal albergo fresc come une rôse in te rosade ch'al mi cjale sorprês. - O voi a fâ un zîr, o dîs.
-Si, si, chel vada che ghe xe una arieta veramente ecezionale de fora.
La puarte a ere bielzà viarte ma o ai sintût il vint tai vuès dome di che âltre bande de strade.
Se le sô ariute ecezionâl a no ere la Bore cuissà ce ch'a é cuant ch'a é.
***
Alle sei del mattino scendo dall'ascensore e vedo il guardiano notturno fresco come una rosa che mi guarda sorpreso.- Vado a fare un giro, dico.
-Vada vada che oggi di fuori c'é un'arietta veramente eccezzionale.
La porta era già aperta ma ho sentito il vento trafiggermi solo di là della strada. Se l'aria eccezzionale non era la Bora chissà comé quando c'é.

1 commento:

Anonimo ha detto...

Gran belle immagini Jaio, non sono mai stata a Trieste ma guardando queste foto riesco a sentire anche la Bora...
Capucine