I miei Video clips furlans

Loading...

17 gen 2009

La parussule / La cinciallegra/La mésange/ The chickadee



O savin ducj ce ch'a é le parussule par furlan, no?
Ma êntrâ tal sogjet al puedarès fâ scjampâ un grum di int ch'a pense che se chiste rôbe a esist a nol bisugne cjacarâ masse di jê.
Ma chiste vôlte no us disturbi e no le ai butade in frice, dome in jazz.
Viodêt vualtris cemût ch'a us sune. Naturalmenti, lis peraulis a puedin sei letis in dôs maniêris. Viodêt chê ch'a us conven.
No sai se al timp dal Pirona, le parussule al jere bielzà sinonim di frice e sa si cjacarave dome dal ucèl. Dut câs, se ucèl al ûl ancje sei il sinonim di ce che nô vulgarmentri o clamìn bighe, l’evoluzion viers parussulat, parussulute e parussule pal argagn feminin al someave dut naturâl e forsit al é propit cussí che etimologjicamentri al si podarès gjustificâ.
Dutcâs so lais a viodi lis definizions dal dizionari furlan 2000 e o domandais cê ch’al ûl dî parussule le rispueste a é:
1 s.f. [DA] (vt. passero)2 s.f. [CO] zerg. (orghin sessuâl feminin) parussule volg. (biele femine, biele fantate) frice: che passera ragazzi!, ce frice int!3 s.f. [TS] ornit.com. (non comun di cualchi specie de famee dai Passeridis) passare4 s.f. [TS] itiol.com. (non comun dât a cierts pes dal ordin dai Pleuronetiformis) passare
Il Pirona invesit nus dà le version origjinâl e da bon plevan a nol cjacare di frice, al nus cjacare dome dal ucèl ma nus dà fintramai informazions ch’a no esistin tar chês âltris lenghis. Mi spiêghi:
Le peraule Parussule ch’a ven dal latin Parus, da nô a devente ancje parussulàt, parussulin e parussulute e cun chest, a si puès miôr cjacarâ dal mascjo, de femine e dai fruts che in tar chês âltris lenghis a nol esist.
Infat, i Francês a si cjate dome sot dal non Mesange ch’al é feminîl. Al puès sei Mesange charboniere (chê cul cjâf nêri) bleu (chê cul cjâf celestin) A longue queue (Cun le code lungje) e vie vie) come par inglês a doprin big tit, blue tit o i merecans a doprin chickadee e i talians a doprin cinciallegra.
Venastai ch’o vin une ricjece di vocabulari da podê lâ braurôs e fâ invidie a ducj chei âltris. Dutcâs, par celebrâ le mê scuvierte o ai scuignût meti le parussule in rimis par podêle cjantâ sun tune arie di blues e sicome che cui ch’al cjacare in blues a nol é color di rose le parussule a no puès sei dome l’ucel dal Pirona ma ancje le passare dal Furlan 2000.
Daspó, sintint cjacarâ te Patrie dal Friûl dal sinodi su lis sonoritâts de lenghe furlane, o ai volût subite acentuâ le prosodie e lis finâls curtis e lungjis a no podevin che alternâsi che cul ritmo dal blues ch’o cjati plui vissin de mentalitât furlane che cualsiasei altri lengaç musicâl.
Pal rest o pal test, o ai lassât le pusibilitât di capî cuâl vocaulari ch’o vês di doprâ seont il vuestri gust o le lune ch’a us tire. O ai ben dite le lune...

L'idea, era quella di fare un blues sulla cinciallegra che in friulano si dice parussule,(Dal latino parus) dalla quale si trae parussulàt per il maschio e parussulin e parussulute per i figli. Cosa che non succede nelle altre lingue dove si trova solo nella forma femminile (Sinnicka in russo, Mésange in francese, Tit in inglese, chickadee in americano, blauemeise in tedesco e  alionín in spagnolo). 

C'é peró anche la parussule che serve per dire ragazza in friulano per non dire frice che sarebbe il suo organo sessuale:-) Ho scoperto cosí che nei dizionari friulano-italiano di Pirona, 2000 e Friulterm le voci sono discordanti nel senso che, o si parla dell'uccello vero, o della passera. Questo comunque mi andava bene per fare un testo che si puó leggere sia col primo che col secondo dizionario. Invece il video ci mostra solo la cinciallegra,  che a forza di farsi vedere ogni giorno sul mio terrazzo, ha iniziato con me delle relazioni molto particolari tantevvero che non  dispero di poter un giorno volare via con lei:-)

2 commenti:

Anonimo ha detto...

sei ancora nel futuro?
:-)))
capucine...

Mario ha detto...

eh eh... la parussule... :)
grant!