I miei Video clips furlans

Loading...

16 gen 2009

Peraulis clâf / Parole chiave / Key words

Cuant ch’al si cîr alc sul web a si poe jù une peraule o dôs e po a si viôt ce ch’al ven fûr.
Plui perulis a si met, e plui rôbis a vegnaran fûr e naturalmenti, an saràn un grum da butâ vie.
Di tant in tant o cjali lis Key words di chei ch’a vegnin achi par câs e zence cognossimi, dome parcé dopo che a an fat le  domande  sù Google,  Google al mi fâs figurâ in tes rispuestis pussibils.
Inutil dius che chei ch’a cirin frice a rivin dôs trê vôltis in dí da mé e al mi displâs par lôr sa no cjatin ce ch’a stan cirint. Ma ce ch’al mi somee curiôs a son lis domandis fatis par cirî le rispueste.
Us doi doi esemplis contrastants :
Un di san Marin al domande a Google : Io giro intorno a Dio, intorno all'antica torre - e giro per millenni e ancora non so, se sono un falco, una tempesta o un lungo canto.

E al é colât sul gno post dal Picolit. Po al à rifat le domande e al é colât sul gno post sù Triest.
Un’âltri al cirive : Verlaine e il buco del
E al é colât sul gno post su Verlaine e il sonet de bûse dal cûl.
Moralitât, inutil insisti cuant ch’a si é fûr dai semenâts.
Ma cuissà cui ch’al jere chel roman ch’a nol voleve scrivi le peraule cûl, seben ch’a le cirive ?
Dutcâs il plui straordenari al é chel o chê ch’a domandave a Google: Foto del mio ombelico e invezit dal so al é colât sul gno:-)
 ... / ...

Quando si cerca un’informazione su internet, si scrive una parola chiave su Google e si ottiene, secondo il soggetto, da zero a qualche milione di risposte. Più parole si mette e più si ha delle risposte. Naturalmente un sacco di risposte saranno da buttar via e se si sà leggere, non occorre neanche aprire la pagina del sito.
Di tanto in tanto, dó uno sguardo alle parole chiave di quelli che son mandati da me via Google per via delle loro domande.
Le due ultime sono in contrasto.
Il primo cercava una risposta a : Io giro intorno a Dio, intorno all'antica torre - e giro per millenni e ancora non so, se sono un falco, una tempesta o un lungo canto.
Ed il poverino é caduto sul mio post sul Picolit.
Ma poi ha rifatto la stessa domanda ed é stato mandato al mio post su Trieste.
Là, forse, avrà capito perché non l’ho più visto.
Il secondo cercava la poesia di Verlaine che mi porta ogni giorno due o tre esploratori.
La sua domanda era : Verlaine e il buco del
Chissà come mai questo romano che cercava il sonetto di Verlaine no ha osato scrivere la parola culo ?
Le vie del web sono impenetrabili J
Il più strano peró é un veneziano o veneziana che chiedeva a Google : Foto del mio ombelico...E che invece del suo é cascato sul mio.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

simpaticissimo questo tuo post, jaio...:-)
prova a digitare chapucer e vedrai che ritorni ancora quì!
Mandi, buon Week End
capucine

Anonimo ha detto...

Meriteresti di più che un digitare ma ti ringrazio della suggestione:-)