I miei Video clips furlans

Loading...

02 feb 2009

Le fife dai papes : La fifa dei papi

Se un arbitro al scualificas Qualgliarella, po un'âltri a lu ricualificarès o disarês di sigûr che la Fifa no é plui ce ch'a ere, no? Il biel al sarès che un tierç arbitro al larès sù e a lu squalificarès une seconde vôlte e la Fife a varès finît di fâ pôre.A pierdarès dute le sô credibilitât.

Stesse rôbe cui papes:

Cui îsal ch'al si é sbaliât? Il cardinâl Lefèvre ? Il pape polac di prin o il pape todesc di cumó?

Cui îsal chel ch'o vin di crodi? Dutcâs, sa nus an imparât che il pape a nol si sbalie mai un dai doi al si é mitût distès un dêt di cualchi bande. Cumó, a pene che il Ratzinger al mûr al sarès biel s'al làs sù pape il cardinâl Lefêvre e alore a é le fin de glêsie come ch'a sérès la fin de autoritât de Fife. Sbigule?



Se un'arbitro squalificasse Del Piero e che poi un'altro lo riqualificasse direste di sicuro che la Fifa non é più quella che era, no? Il bello sarebbe che se un terzo arbitro verrebbe fuori per risqualificarlo  la Fifa finirebbe di far paura. Perderebbe tutta la sua credibilità.

Stessa cosa per i papi:

Chi si é sbagliato? Il cardinale francese , il papa polacco o il tedesco di adesso? In ogni modo, se ci avevano insegnato che il papa non si sbaglia mai uno dei due s'é messo lo stesso un dito nell'occhio. Adesso, appena Ratzinger morirà, sarebbe bello se il nuovo papa eletto fosse appunto il cardinale Lefevre e sarebbe veramente la fine della chiesa come la fine dell'autorità della Fifa. Paura?

Nessun commento: