I miei Video clips furlans

Loading...

24 giu 2009

Fantasia e cosí sia



In questi tempi di crisi e si parla di una riduzioni importanti di personale, forse, invece di far scioperi , sarebbe meglio di mettersi a pensare al futuro in un’altro modo. Ormai, se nessuna azienda, grande o piccola, ci puo garantire un posto sicuro, perché non creare la nostra propria azienda? Al giorno d’oggi, con internet, ti puoi creare una multinazionale di una sola persona e fare affari col mondo intero.

Chi ha un’idea, la tiri fuori. E arrivato il momento. Non c’é bisogno di un QI superiore né di un diploma equivalente, solo un po’ d’ambizione e una dose di volontà...

Non so’ proprio se sono un esempio da seguire. Vado spesso contro corrente. Non sono un chissàché e ho molti difetti. Certo, ho anche un po’ di fantasia , un po’d’immaginazione e una buona dose d’ottimismo.

Difetti? Volontà? Ottimismo? Fantasia? Vincereste con queste carte?

Io sono pronto a scommetere che vincereste.

Seguitemi:

M’era successo tempo fà...

Ai semafori, mi era venuta la voglia di mostrare il naso o la lingua alla gente che mi guardava mentre ero in macchina. Cosi, per scherzare. Mi annoiavo...


Bel difetto, con il quale, se non mi son preso qualche cazzotto, non mi sono mai rotto un dito come quella volta che scambiando i connotati ho dato un pugno a un muro.

-Nessuno é perfetto, ma c’é qualcuno che é meno imperfetto degli altri, mi disse un tipo nei gabinetti di una discoteca. Certo, che al gabinetto ci và anche il papa ma non proprio in discoteca e non é lui che me l’ha detto.

Discoteca? E proprio li, faccia contro il muro, come in castigo che alle volte ti vengono le migliori idee!

Adesso non vado più in discoteca che per controllare se la mia ultima invenzione funziona. Si tratta di un apparecchio che si trova tra il distributore di sapone e quello dei preservativi. Metti un euro e tramite una pistola a spruzzo, per un minuto, ti puoi rinfrescare con aria fredda i piedini sudati dentro le tue scarpe bollenti. Se invece hai i piedi bagnati o freddi, scielgli l’aria calda e ti riscaldi anche i denti...;-)

Gli affari vanno bene.

Sto progettando di accoppiare i trè distributori in uno solo e cosi quando non funziona, invece di un preservativo ti prendi una bolla di sapone...Salvo se mi prendo ancora un cazzotto, magari da Cosa Nostra per invasione di campo!

Vedo già una manchette sui giornali: L’uomo che vendeva aria é all’ospedale.

Scherzi a parte, l’ultima idea m’é venuta adesso. Quà non invado il terreno di nessuno.

Faro’ una collezione di nasi.

Nasi rotti, nasi aquilini, nasi all’insù, nasi all’ingiù, nasi Benigni e maligni, nasi storici come quello ad uncino di Nelson, quello da sioux di Beethoven, quello di Napoleone fatto dal Canova, nasi africani, nasi asiatici, il mio il tuo,il suo, il vostro, il loro...

Pero’ prima il mio.

Bello, patatino, schiacciato dai pugni coi guantoni e mostrato di nuovo, impavido, fiero, ottimista alla Berlusconi, per i posteri e per i post sul blog...

I giornali diranno che mi guadagno da vivere mostrando il naso.

Ok, Ok, un naso é troppo poco, non c’é abbastanza espressione e non ho visto nessuno dire che la prima cosa che guarda negli altri é il naso. Meglio allora accoppiarlo con una bocca. Poi mettero’ tutto sù un piedestallo. Naso e bocca come un flacon Dali.

Pero’ con una bocca meravigliata che fa Oh un’altra che fa Ah una che fa Grr una che fa Scccc e che in inglese potrebbe fare shit...Oops!

Allora anche una che fa Oops. Tanto che ci siamo e che và di moda!

Bella anche quella di Bill Clinton “I did not have sexual relations with that woman” sarà scritto sul piedestallo. Interessanti quelle due della Levinsky che si lecca le labbra prima e se le morde poi, ma anche la mia, la tua, la sua, la vostra, la loro...

Pero’, prima la mia.

Non tanto bella e impavida, ma avida, sorridente, spavalda e perfino arrogante con la lingua di fuori che arriva fino al mento.

I giornali diranno che mi guadagno da vivere facendo boccacce.

Finalmente, Potro’ farne quante ne voglio!

Si, pero’ un naso sù una bocca a cosa serve? E vero, che a Parigi si và al Centre Pompidou per niente ed inutilmente ma non tutti amano le cose inutili. Ok, ok, se ti dico che ti mando un sorriso e poi te lo mando scolpito é sempre meglio che solamente per iscritto, no?

I giornali diranno che...

Ma ecco! ci mettero’ un uncinetto dietro e cosi’ il naso servirà da porta occhiali...

Aia, tutti i negozi di ottica ne vorranno una collezione, merda! Quanti negozi di ottica ci sono in Italia?

Quanti nel mondo? Li metto subito sù internet...Anzi no, guai!

Peró, cosí potrei mostrare la lingua ed il naso a tutti, come voglio e come mi piace e invece di un cazzotto mi faccio un malloppo.

Sicuro, perché poi la lingua sarà riprodotta in migliaia di esemplari . Dipinte in serie (Che noia!) o individualmente (Che gioia!), dipingero’ delle bandiere, slogan pubblicitari o elettorali e, of course, coi colori della vostra squadra prediletta che vi mandero’ per il prossimo Natale salvo qualche eccezione.

Si, ne faro’ una per Strassoldo con un euro tra i denti ma che non gli mandero’ finché non avrà letto almeno un mio post. Gli do’ un anno, non di più! Poi gli tolgo anche la mia fiducia;-)

Una bocca per Capucine che dica grazie e prego anche se non so’ ancora come farà il suo prossimo post visto che non so di chi adesso é virtualmente innamorata;-)

Una per il mio pianista con i denti in bianco e nero che morde tasti di piano come quando lo mando in bestia.

Una che si morde un’occhio per Elio per vedere meglio quello che fa:-)

Una per il Furlanist che non só più come mandargliela da quando s’é incazzato perché l’avevo colpito, oops...capito male.

Una tenera per Done Bete de lenghe sclètecosí per caso invece del prossimo vaso ;-)

Un’altra che soffio al mio lettore anonimo.

Una che fa Lol e cioé, che ride a squarciagola.

Una per Valentino vestita di nuovo come le brocche del biancospino.

Una per Erma che và e viene e non si sofferma:-)

Una con un tappo in bocca per quello che serve il vino e una con i tappi nelle narici per quello col raffreddore ;-)

Una come la tua, una che fà la smorfia come la sua

Una che sorride e che mi farà un commento gentile

Una che gode e che rimane senza fiato

Una romantica con una margherita

Una sfacciata che mostra la lingua e che appena la vedi ti pare un c...

...Che esce dalla bocca ed invece sarà solo il mio pollice (Fregati!)))

E sul piedestallo ci sarà scritto: Gulp!

Una bocca chiusa con una cerniera lampo per quelli che parlano troppo.

Una con una pillola in bocca per...

Una per tutti e tutti per una. Una per la Chicca e una per la chi?

Non lo so ancora perché se gli affari vanno troppo bene saro’ troppo occupato a contare soldi.

Faró allora un naso d’oro per mettere in banca nel caso perdessi l'olfatto per gli affari.

Poi almeno un naso-bocca monumentale con la scritta: Egalità, fraternità, Libertà da mettere in piazza Libertà a Udine ma che tutti chiameranno Udinaso.

In fondo io sono un uomo tipo rinascimentale ed é giusto che io finisca in bellezza nella città dove sono nato.

Se invece faccio un flop, diro’ che a causa degli scioperi i miei nasi si sono persi tra i post.

Mandi, le ai fate masse lungje par dàus il colp di grazie par furlan:-)

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Bundì Jaio,
soi contente di viodimi in elenco tal tiò post!
Strassoldo l'esie Marco o Raimondo?
Raimondo lu ai viudut lunis a Telefriuli e vuei ai scuviart il video di quant cal voleve fa tasè la Sabina Guzzanti.
Mandi
Done Bete

Jaio Furlanâr ha detto...

Bundí Done Bete, il plasê al é par me:-) Il Strassolt al mi siervive dome par ilustrâ le bocje cul euro jenfri i dincj ch'al esist par da bon. O vevi fat un post sul Raisoldo e mi domandi cemût ch'al ôlse ancjemó mostrâsi ator, cun chê brute figure ch'al veve fat.

Anonimo ha detto...

BAU!:-)))
certo che vado avanti, sul gatto e sul cane c'è ancora molto da dire...;-)
Cappuccine