I miei Video clips furlans

Loading...

12 ago 2009

Ce îsal ? Fiore sconosciuto

A son trê agns che chest flôr al mi ven sù in Avost. Al rive e al s'in và dut in tun colp. Al dure dome une dí. Al é cence odôr ma bielissim. Ce îsal? O volarès savêlu ma no sai d'indulà ch'al é rivât da me.

In Agosto, da tre anni, mi fiorisce questo fiore strano. Viene e và in un giorno. Non ha nessun odore. Non só da dove sia venuto. Chi lo conosce? 

6 commenti:

Anonimo ha detto...

aspetta....ci penso...
:-)

Anonimo ha detto...

come podevio resisti a no cirì di savè alc in mert! Il genar a mi pareve chel des Orchidaceae e duncje, a fuarze di sgarvà tal web, e ve cjatat di une mostre a Milan "Orticola 2009", a po stai ca si trati un tipo di "Paphiopedilum"
viot ancje le wikipedie

http://it.wikipedia.org/wiki/Paphiopedilum

Mandi
Done Bete

Anonimo ha detto...

sì, anche per me si tratta di un'orchidea...
tigrata!

mandi Jaio
C.

Jaio Furlanâr ha detto...

Graziis Done Bete,Grazie Capucine, Le foglie sono come coltelli, sé é un'orchidea non é male.

Anonimo ha detto...

che vîv sôl une dì a je la "Vanilla", le orchidee ca furnis le vaniglie, ma se le to no à nessun odôr, Jaio, no è je. In pì li fueis a son di dute atre fature.
In ogni câs a l'è interessant savè che
"La particolarità dei fiori è che si aprono al mattino e si richiudono la sera e non si riaprono più. Se non vengono impollinati durante questo unico giorno, dopo poco, cadono. Pur essendo autofertili non sono in grado di impollinarsi senza l'aiuto di un agente esterno che in natura è una farfalla mentre per la produzione commerciale viene fatta a mano e questa operazione rappresenta circa il 50% del suo costo di produzione."

Mandi
Done Bete

Jaio Furlanâr ha detto...

Interessant di savê done Bete.Achi, o scuen dî che o vevi scomençât dome cun tune plante ma a si é moltiplicade di bessole e cumó o 'nd ai 5. Le ûltime achi tal vâs a si é sierade iar ma vuê o ai viodût che a 'nd ere un âltri pront a vierzisi alore lu ai mitût di fûr par ch'al vêti plui lûs. A misdi, al jere bielzà viert a metât. Strani, no ai mai viodût un flôr ch'al si vierzeve ancje s'al jere in tun vâs.