I miei Video clips furlans

Loading...

17 ott 2009

L' Halloween di don Jaio


Se i romans a vessin podût rivâ fint achi, vuê, invezit di crocifigji il signôr come che an fat 2009 agns indaûr a lu varessin brustulît su le cjadree eletriche.

E alore? E alore jenfri lis tetis des mulis di doman invezit di un crucifís dàur o varessis cjatât un cjadreute eletriche dàur:-) E invezit de sante crôs a si varès le sante cjadree.

Il pinsîr us fâs forsit pensâ ch'o vin vût fortune che i romans a lu vedin copât prime. O vês reson.

So lais pe Cjargne e pal mont, o viodarês che ducj i ponts plui biei te nature a son simpri ocupâts par une crôs o alc ch'al ten sù le crôs impins come une glêsie. Ce saressial il paesagjo se invesit des crôs a si varès une cjadree eletriche? Imagjinait a Nedâl ce tantis lûs su le cjadree e ducj li ator a festegjâ chel ch'al nàs par podê plui tart celebrâ il so brustulî...

Cjalait chiste cjadree, no jè eletriche ma a é grande tant che une glêsie. Cjapaitle e cu le imagjinazion meteitle al puèst de plêf di Davâr o de vuestrê plêf personâl o ben a san Piêri a Rome cun le plui grande cjadree dal mont...

Rispietin duncje i romans che nus an fat chest plasê e magari pal week end mangjin tal jet o ponets ae romane par no pensâ che sentâts a taule a si puedarès ancje murî piês:-)

O viôt bielzà cualchi madone domandâsi se continuâ a vaî a Medjugorje o ben fâsi une riduçade di nascuindon, par halloween...

Don Jaio


Se i romani avessero potuto arrivare fino a noi, oggi invece di crocefiggere il signore come hanno fatto 2009 anni fa, lo farebbero morire sulla sedia elettrica. E allora? E allora, tra le tette delle ragazze, invece del crocefissino d'oro avremmo una sediolina elettrica:-) Insomma invece della santa croce ci sarebbe la santa sedia.

Il pensiero vi fa forse pensare che abbiamo avuto fortuna che i romani lo abbiano ammazzato prima ed avete ragione. Se andate su per la Carnia e in giro al mondo, vedrete che tutti i più bei posti della natura, sono occupati da una croce o da un qualcosa per tenerla impiedi come una chiesa.

Cosa sarebbe il paesaggio se invece di una croce ci fosse una sedia elettrica? Immaginatevi a natale tutti intorno di una bella sedia elettrica piena di luci a festeggiare la nascita di quello che poi griglieremo sulla sedia...

Guardate questa sedia. Non é elettrica ma é grande come una chiesa. Prendetela e mettetela con l'immaginazione al posto della pieve di Ovaro oppure di San Pietro a Roma o della vostra pieve personale...

Rispettiamo i romani pregando per loro che ci hanno tolto questo incubo e per il week end prendiamo i pasti a letto o magari sul gomito alla romana per non pensare che seduti a tavola si potrebbe anche morir peggio:-)

Vedo già delle madonne che non sanno più se continuare a piangere a Medjugorje o farsi di nascosto una risatina, per halloween...

Don Jaio

10 commenti:

Anonimo ha detto...

“Da duemila anni Gesù si vendica su di noi di non essere morto su un divano”: così Emil Cioran ironizzava lapidario.

DoneBete

Jaio Furlanâr ha detto...

Biele chê, Done bete. A mi fâs ancje pensâ ai verts, ch'a cirin di fânus deventâ colpevui di ducj i mâi, par tiranus fûr ducj i bêçs ch'a nus restin:-)

exanba ha detto...

Anni fa sono arrivato come una freccia , con la mia macchinina , nel centro del mio paese e facendo un curvone molto largo mi volevo immettere in un parcheggio.
Era un pomeriggio estivo , credo d'agosto e stavo facendo questa bravata proprio perchè non c'era nessuno .
Il parcheggio , all'entrata , ha un passaggio pedonale di circa 20 metri e proprio in mezzo c'era il parroco del mio paese.
Lo stendo o lo grazio ?
Ho inchiodato proprio davanti a Lui , l'ho salutato e con la mano gli ho fatto un gentilissimo cenno per farlo passare.
Con altrettranto cenno e saluto , mi ha ringraziato ed è passato sorridendo.
Credo che se la sia fatta addosso.

Morale , anche se anch'io sono Anticlericale non uccido , però , i Preti.

Voi due, che ormai capisco come la pensate in merito , riconsiderate ereticamente il pensiero di Gesù , che difenderò e proteggero fino alla morte , anche perchè era un mio collega ( orgogliosamente falegnami ).

Non voglia essere una romanzina , solo un invito a vedere i lati positivi ( vedere il positivo in Gesù e su quegli scapestrati a cui ha ordinato di proseguire il Suo lavoro ) che di lati negati bastano ed avanzano .

Mandi , birbanti.
Sandro.

Jaio Furlanâr ha detto...

Biele ancje chê Sandro. No ai mai sintût nissun prêdi dînus che il signôr al jere marangon come so pâri ma a sarès une buine storie da tirâ fûr par decidi i fis di vuê a no pissâ a cuintri vint e cirî di fâ al computer ce ch'a puedaressin fâ miôr cence.Ma a é vere che cu le machine an sarès un grum di plui di cjapâ sot prime di un plevan e no dome in avost in tun parchegjo:-)
Mandi e graziis pal to spirit.

Anonimo ha detto...

Da artist, Jajo, cun chest post al à resonât su di un "what if", ce saressial sucedût se, cuâl al saressie stât il "logo" da glesie cristine se ...
Vevi let di un artist cal à fat une statue cul Crist inzenoglât devant di un cep, duncje une decapitazion ... pensà a glesiis e cimitieris furnîts di manariis e no di crôs.

Sandro, di font soi anticlericâl e mi professi aconfessionâl ma le figure dal Crist a je altre cuestion.

Anonimo ha detto...

ancje mandi, scusait
Done Bete

Jaio Furlanâr ha detto...

Siorute Bete, O crôt che'l Sandri al vueli fâ un compromès cun nô e al disarà ch'al à tuart dome so i din reson, ma invezit o vin di dî ch'o vin tuart nô e cussi al nus darà reson:-)

exanba ha detto...

Un po' scontati , ma va bene lo stesso.

In settembre mi sono fatto alcuni giorni di vacanca a Caorle.
Non la conoscevo , ma , ad istinto , ho preferito la riviera di levante.
Dopo qualche giorno ho capito il perchè . Mi svegliavo , passeggiavo , pranzavo , mi addormemntando vedendo sempre la chiesetta della Madonna dell'Angelo , sempre a destra , sulla linea del mare.
Mi calmava.
E la si vede solo dalla riviera di levante.


Dato che sono isterico , schiozzofrenico , spesso paranoico , sempre bipolare , vedo Madonne , Santi , Cherubini , solo forti triciclici riescono a tranquillizzarmi .
A Caorle , quella chiesetta mi ha fatto risparmiare soldi in psicofarmaci , decisamente costosi per uno che non risulta nella lista degli schizzati ( e quindi deve pagarseli a caro presso ).
Inoltre mi si era attenuata anche la sindrome licantropa , dato che , nonostante la luna pienissima in un meraviglioso cielo blu Giotto , mi limitavo a qualche ululino , ma non ho azzannato nessuno e nessuna.
E tutto grazie alla Madonna.

Se invece mi reco in montagna , sto sempre bene attento ad essere a portata di tiro a qualche bel crocefisso , meglio se antico.

Fantastici quelli dell'Alto Adige , che mi hanno anche portato fortuna.

Di fattura decisamente inferiore quelli della Carnia , ma mi basta salire a San Pieri o San Floriano per ritemprarmi.

C'è chi va a cocanina e chi a sensazioni , meglio se antiche.

E non c'è da temere.
Sono cosa sono gli psicofarmaci , ma da oltre dieci anni non ne ho bisogno.

Di certo ne riavrò.
E mi ridaranno la patente di fare quel cavolo che voglio.

Inquanto al fatto che Gesù fosse o meno un falegname , Venditti dice che era un pescatore ( li mortacci Sua ).

In effetti i Preti ne parlano poco.
Dovrebbero infatti dire che lavori faceva Gesù.
E Dovrebbero parlare di Giuseppe , quello 'Arimatea , del tempio di Re Salomone e di Erode.
Ed entrerebbero nell'Eresia.

Perchè la question è : quali erano i prodotti che Gesù e company producevano ?

AriMandi.
Sandro.

exanba ha detto...

Ma non posso non concludere accennando alla decapitazione .
Mannaie e ceppi nei cimiteri.
Oppure sedie elettriche .
Certo che lo spessore intelletuale è quello che è.
E' lo stesso spessore con cui qualcuno ha pensato bene di rappresnetare le istanze del popolo con la falce ed il martello.
Un'idea di quelli che hanno poi usato il simbolo per massacrare , appunto , il popolo.
Jaio , va un po' in Russia , Tu che viaggi , e vediti e forse goditi , gli effetti del ( post , ma da cui )comunismo.
Io non viaggio così distante , ma troppi mie colleghi mi raccontano storie al limite della decenza , ma specialmente del verosimile.
E sai le bionde ........
Comunque , nella mia comoda staticità , resto legato a simboli forse perdenti ( la Croce ) , meglio classici ( il surrealismo può essere considerato un classico ?......hai voglia!!! ) Romani , nostalgici ( il fascio littorio è poi così brutto ? ).
AririMandi.
Sandro.

Jaio , quando vai in Carnia ?

Jaio Furlanâr ha detto...

Oilà Sandri,
Bielis lis tôs tiradis verbâals. Al si disarès simpri ch'a tu stentis a fermâcji e tun d'âs simpri une da zontâ:-). Nue mâl Caorle in setembar. O jeri propite lí ancje jó l'an passât in setembar (Viôt cê ch'al mi fat deventâ gjentîl mè invezit: http://furlanar.blogspot.com/2008/09/gjentilecis-caorle-gentilezze-caorle.html-). O m'inpensi di une glêsie romane e il campanîl cul tet a cono ma o jeri di presse e o ai cjalât dome i madons dai mûrs di fûr e nissune madone dai mûrs di drenti.
O vevi di lâ a Moscje ae fin de setemane ma il lavôr mi ten achi. Par furtune che chiste vôlte o no ai comprât il biliet senó o lu varès pierdût come chel di l'an passât par lâ in Cine.
A Moscje o voi di spès e vulintîr. A mi plasin i rùs cuant ch'a no s'incjôchin e lis biondutis cuant che a an alc tal cjâf e no dome tal cûl, rôbe ch'al rive dispès tar ducj i cjantons.
Il comunism al à naturalmenti splanât i cernêi par 70 agns, e al é plui dificil par lôr di saltâ fûr di aí.
O soi daûr a lèi un libri di Margaret Hoocks su le furlane plui cognossude in Americhe: Tina Modotti.
http://furlanar.blogspot.com/search?q=modotti
Eco un esempli sul cemût che lis crodincis a puedin rivâ a ruvinâ il ciruviel ,ancje se inteligjent, di cualchidun, e jê, a si lu viôt in te sô biografie e in tes sôs letaris, a jere inteligjent. Fint tai agns 70 al jere di mode tal milieu inteletuâl di pretindisi comunist, ma jê a crodeve in te fâlç e il martiel plui che in te sô art fotografiche e o cîr di capî cemût ch'a si sedi incjastrade fint a deventâ un agjent agjitatôr dal Kremlin e bandonâ le sô art par simpri. In Russie le glêsie a torne al galop. Al si disarès che par ricjatâ lis lôrs lidrîs a scuegnin passâ pe religjon. Furtune che alà a é ortodosse e a no é propite compagn tant che achi. O cognós un pope , ch'o cjati cjoc in ducj i matrimonis e ch'al volarès bateâmi ancje me da cuant ch'al à savût ch'a mi plâs lâ tes glêsiis a sintî i coros cjantâ a cappella come che dome alà a san fâ cun chês vosonis bassis e baritonâls. Forsit, une dí tu mi viodarâs rivâ in tonie ortodosse ma al sarà dome par vie d'une cjoche fate cun lui:-)
Ma par dî le veretât,alà, mi plâs plui lâ al Bolshoi che tes glêsiis.
Mandi