I miei Video clips furlans

Loading...

12 dic 2009

Cuintristorie e cuintriveretâts / La controstoria e le controverità

Chest monument al é stât fat sù tal 1968 dai albanês di Bruxelles in onôr dal lôr eroe nazionâl: Scanderberg. Il monumentin al somee un tic ridicul ma forsit i emigrâts albanês a no vevin bêçs avonde par fâlu plui grant o un scultôr par fâlu plui imponent. Une scrite in trê lênghis nus dîs che il monument al é stât fat pai 500 agns de so muart.Ce merits aial vût? Dal 1443 al 1468, i turcs, e vevin mandât centenârs di miârs di soldâts par eliminâ Scanderberg ma e an simpri pierdût dutis lis batais. Cuissà se Napoleon al saveve de sô esistence? Dutcâs in tant che condotîr al é stât fuart come lui ma pôs di nô a lu cognossin.Il pape al varès volût vêlu cun sé par combati i turcs e lu veve nomenât Athleta Christi ma ce ch'al voleve Skanderberg al jere juste tignî le Albanie fûr dal control dai turcs.Pecjât, parce che seont Voltaire, al jere l'unic ch'al varès podût mantignî l'imperi bizantin. Par chest al é simpri stât pai albanês come il Garibaldi pai talians e il Napoleon pai francês. 
Pai furlans che an let la Cuintristorie di Josef Marchet, (Pagjine 60) Scanderberg invezit al sarès chel che cu le so bande di bosniacs al comandave i turcs che tal 1477 e an invadût il Friûl fint al Tiliment cence che Vignêsie ,come simpri,a vedi fat alc par fermâiu. 


Ma il Marchet al si é sbaliât parcé che il Scanderberg, ch'al si clamave da cristian Gjorç Castriote (Fi di Zuant Castriote), tal 1477 al jere bielzà muart da 9 agns e che le Bosnie a jere sot dai turcs da dome 5 agns. Chest al mi displâs di dîlu parcé che al somee che 'l Marchet al fasi demagogjie e che se al scrîf cuintristorie cun cuintriveritâts a devente mancul credibil. Ma tal so timp nol esisteve internet.
Pecjât, al varès podût in tant che plevan, e forsit par rispiet di Mâri Terese, informâsi miôr.O vevi simpatie par Marchet e o stimi le Clape culturâl di Acuilee ma o vin avonde misêriis veris da contâ cence zontâ chês patochis e al sarès pecjât di metisi in vuere cuintri i albanês par insult al lôr grant eroe a cause di un dai nestris  "grancj" plevans ch'al calunie di bant chel che ancje grancj poets e compositôrs francês o american e talian no an mancjât di ricognossi.





From Brussels views
Artisti ispirati da Scanderberg: Pierre de Ronsard 
gli dedicó una poesia.
Vivaldi compose un'opera dal titolo Scanderberg.
Il poeta americano Henry Wadsworth Longfellow 
gli dedica una lunga poesia


Il monumentino qua sopra sembra poco ma é stato eretto dagli immigrati albanesi al loro eroe nazionale Giorgio Castriota detto Scanderberg per il 5° centenario della sua morte nel 1968. Si trova a Bruxelles in un'angolo tranquillo vicino a casa mia. Per poco, l'avrei dipinto di blù dopo aver letto la Controstoria di don Giuseppe Marchetti dove in pagina 60 dice che fù lui che invase il Friuli arrivando fino al Tagliamento nel 1477.
Ma se il monumento é stato eretto nel 1968 e togliamo 500 anni, scopriamo che lui, nel 1477 era già morto da 9 anni. Poi, leggendo la sua biografia, scopriamo che é vero che da giovane dopo essere stato prigioniero dei turchi, divenne uno dei loro migliori condottieri finché non ebbe l'occasione nel 1443 di cambiar campo e far loro la guerra per poter liberare l'Albania, dai turchi. Per 25 anni, le armate turche spedite quasi ogni anno, cercarono di vincerlo ma non ci riuscirono mai. Al punto che il papa avrebbe voluto utilizzarlo per riorganizzare le crociate e lo nominó athleta christi. Forse é anche per questo che i turchi firmarono con Skanderberg un trattato di pace nel 1461 e
forse é anche per questo che il monumento a lui dedicato a Roma, é più imponente. Comunque mi dispiace di dover costatare che la Controstoria di don Giuseppe Marchetti, con questa falsa verità, diventi meno credibile poiché, Scanderberg, per 25 anni é stato il nemico più temuto dai turchi e che per tutti gli occidentali, é stato l'unico a poterli vincere ad ogni battaglia (salvo due) e al contrario di Marchetti (Poverino, non aveva internet per verificare:-), possiamo dire che se non ci fosse stato Scanderberg a distruggere sistematicamente le armate turche durante 25 anni, i turchi avrebbero potuto utilizzare le loro forze per l'espansione più a nord e oggi saremmo turchi anche noi.  Voltaire avrebbe detto che Scanderberg era l'unico guerriero capace di mantenere l'impero bizantino ma lui era interessato solo all'indipendenza del suo paese: l'Albania. Certo che, se avesse avuto il senso di grandeur di Napoleone, avrebbe potuto cambiar la storia. Rimane comunque uno dei più grandi guerrieri di tutti i tempi e sebbene sia meno conosciuto di Garibaldi o Napoleone, continua di affascinare e ispirare storici e artisti di tutto il mondo.
Links:
Biografia comparativa in inglese, francese,italiano e spagnolo

Forum in inglese pieno di link e informazioni sul biografo  Marinus Barletius, contemporaneo di Skanderberg.
http://p100.ezboard.com/fbalkansfrm114.showMessageRange?topicID=59.topic&start=21&stop=37

Libro on line sulla storia dell'albania (Google book)
http://www.archive.org/stream/lalbanianotizie00galagoog/lalbanianotizie00galagoog_djvu.txt

Nessun commento: