I miei Video clips furlans

Loading...

04 gen 2010

Il friuli che si rompe /Il Friûl ch'al si romp





Il Friûl si spachial in doi cu le fabriche dai prêdis? Il Toni cul so cjacarâ sec, curt e clâr nol jere un mone. Jó che cence jessi cuintri i prêdis o no soi un mangje ostiis (ostie  ancje jó:-) o cjalavi un tic di stuart dute che propagande ch'o sintivi su di lui. Cumó o lu difint.O ai capît.No ai voe di tignî cun nissun a part cui furlans che a cjacarin furlan e che no mi secjin lis balis cu le politiche.
Dant une cjalade ator , a nd'é di chei che esagjerin. Come simpri. Sí parcé che il libri par furlan al si puès cjatâlu, jó no lu savevi, ma cumó lu sai. Alore indulà îsal il probleme? Forsit in te ignorance. Mea culpa. Al bisugne dîlu e o lu dîs. O jeri partît par fâ casin vuê di buinore ma chel che nol gambie di idee al é un mone.Disse chê frice ch'a jere Brigitte Bardot.

Il Friuli si sta spaccando in due per un libro? L'autore, Antonio Bellina , col suo parlar secco e breve non era uno sciocco ma con tanti articoli che trovavo su di lui, mi sembrava ad una propaganda e forse per questo, ho omesso di informarmi di più.Una volta che ho letto i primi capitoli su Le Fabriche dai prêdis (La fabbrica dei preti) ero rimasto offeso di non poter leggere il resto. Ora so che il libro si puó trovare in friulano e allora non vedo il perché fare polemiche .

17 commenti:

patrizia ha detto...

mandi jaio.
mi splas lei che no tu as capit cual cale chè jè la cuestion.
no si domande di voltà par talian pre toni par i furlans.
si domande di voltà par talian pre toni, par chei che sono di milan, di rome, di palermo, di torin, di bergam, di genue.
bisugne puartà pre toni fur dal friul e falu cognossi.
dal rest ce cal conte a è universal, a val pal friul, ma al ere cussì in dut al mont.
o pensavi che chist tu lu vesis capit.
dal rest spieghimi parcè che tu scrivi i toi post bilengai, par furlan e dopo tu ju voltis par talian?
forsit par fati lei e capì ancje fur dal friul, no?
e parcè pre toni nol merte di jessi let e capit fur dal friul?
parcè che al scriveve monadis forsit, e bisugne vergognasi di lui?
o fasial pore a cualchidun ce cal scriveve?
pensigi parsore e maman.
patrizia.
p.s. biel al video sule cjancion di nadal, cun mr. bean.
i ato domandat il permes par falu e pajat i dirits?
se no tu lu as fat, tu as sbaliat come gf leonarduzzi, cu le comunion dai eredi.
sta atent che no ti rivi le letare dal so avocat, che ti disi di falu sparè entri 7 dis

Anonimo ha detto...

Bella la querelle.
Sai , Jaio , Patrizia era una estimatrice di Marino.
Ma giuro che non capisco la posizione dei Furlanisti in merito a non tradurre Pre Toni.
Inquanto Leonaduzzi , me lo hai fatto conoscere Tu.
Uno che lo legge dice che persona intelligente , logica , attiva , poi quando apprende che è un Radicale , personalmente mi cascano maroni , me li prendo sotto le scarpe e mi faccio male.
Sax.

Jaio Furlanâr ha detto...

O crôt che cuant che ducj i furlans e varan let il libri, al sarà bielzà alc che l'autôr al varà fat vuadagnâ al so Friûl.
O capis il to pont di viste, Patrize, al cji larès ben se le version taliane di ducj i libris di Beline ch'a tu âs zà voltât a sarès publicade e naturalmenti,l'editôr ch'al volarès publicâ a i larès ben ancje a lui. Al si trate di sigûr di un frac di bêz da fâ e no crôt ch'al si trati dome di divulgâ il pinsîr di Beline o par umanism.
O puès dî che, a mi, che i prêdis a m'ispirin dome difidence, che il fat di vê cjatât il libri su internet da Leonarduç, a mi lu à fat cognossi e cumó o sai ch'o no ai plui da meti ducj i plevans tal stès sac. Cumó o sai che o puès cjatâ il libri par furlan e al mi baste cussí.Strani che no tu mal vêtis dite tu o ben Leonarduç e ancje strani che no le vedi capît di bessôl che so vevis fate le voltadure o scuignivis vê un esemplâr scrit par furlan. O vuei ben ameti che se dute l'Italie e dut il mont al puedarès lei il libri, le glêsie, a varès mancul borie e a scuignarès riformâsi e no contâ simpri lis stessis balis (Par dî come Beline).
Mi somee di vêcji avonde sostignude cuant ch'al jere il moment di fâlu, e o lu fasarai immo s'al covente, ma o crôt che no tu âs plui rason di me e jó no ai plui tuarts di te.Duncje cîr di capî sa tu âs voe di fâcji capî e a si starà miôr.
O soi sigûr che une dí il libri al sarà publicât par talian e ancje in âltris lenghis. Baste spietâ un pôc.Tal libri, il Beline al cjacare di int che a son ancjemó vîfs. Ch'al sedi a tuart o a rason a nol impuarte, ce ch'al impuarte al é che no si puès, massime che il libri a nol é stât scrit cuintri di lôr,no si puès, o disevi, tirâ a siment ancje chei che no an nuie di viodi cu le organizazion de glêsie. Invezit di voltâ par voltâ, al sarès miôr domandâsi se drenti a nol sarès di tirâ vie cierts passaçs che a no coventin ma che a puedin fâ tuart di bant a cualchidun.Ma cui puedaressial fâlu se no l'autôr? L'autôr al é muart e forsit lí al é il probleme. Cuant che i dirits di autôr a deventaran dirits publics (Jenfri 70 agns in Italie) chiste quistion a no sarà un ostacul.
Su Mr Bean, a tu varâs viodût che tai titui al é menzionât il so non e che i stès films a tu ju cjatis in libare cisrculazion sul web. Il fat che al sedi stât montât in tun âltre manière a nol puarte tuart a di nissun e no mi fâs vuadagnâ nuie parcé che jó, compositôr e autôr, no vent le mê musiche o le doi vie di bant.O tirarès fûr lis ongulis dome se cualchidun al volarès meti su il so non al gno puest o metissi a fâ bêz cu le mê rôbe cence domandâmi le permission. Cazzo di frice di Patrice, atu capît le difarence?
Scûse pes rimis ma lu ai fat a pueste:-)

Jaio Furlanâr ha detto...

Sax, o vevi tirât un tic sù chest sogjet come par dî che tant ch'a si é drenti, tant al vâl lâ fint in somp. No crodevi di finî cussí adore. Di fat, il libri a si lu cjate par furlan e alore chescj tradutôrs a no son âltri che traditôrs parcé che a lu fasevin cun tune fâlse scûse.
Il biel al é che il Marino Plazzotta, jó o lu stimi ancjemó di sigûr tant che Patrizia e alore o no viôt parcé fâ storiis:-)
Dome une rôbe a mi secje, Se chiste fabriche al fâs murî ducj chei che a vuelin meti drenti il nâs, al sarès miôr di stâ cuiets:-)

Jaio Furlanâr ha detto...

Pat, no, o scrîf in tes dôs lenghis par spirt di sacrifici, par fâ penitince di ducj i pecjâts ch'o ai fat, e soredut chei ch'o aiimmó da fâ. Come ch'a tu sâs forsit, o soi don Jaio, di tant in tant e ancje jó o no soi un sant. O puedarès scrivi cualchi monade par furlan cence inacuargimi e alore o lu vôlti par talian par podê capîmi.Ce votu,o soi cussí.

patrizia ha detto...

jaio
tu mi ses simpri stat simpatic
e tu mi ses simpatic ancjemò.
i videos des tos cjansons mi plasin
e o confesi che ju ài copia/incolas sun tun forum (di personis maladis) che o frecuenti.
o ài capit che tu crodis co fasi al tradutor di profesion.
in veretat di mistiar o fas le malade
dal 1993
ecco spiegat parcè che ài temp di piardi daur di internet e de tradussions.
no ti dis ce malatie co ài
ma se tu rivaras a lei al cjapitul 35 de fabriche dai predis
tu podaras capilo bessol.
no mi intaressin i bes, no savares ce fa di lor.
mi bastares le salut e che no le si compre cui bes.
buine befane a ducj (e jè le mè fieste)

patrizia

patrizia ha detto...

o gionti ancjemò chest:
su passe 1.400 iscres al forum
o soi le uniche furlane
pal rest e sono di dute italie
o tradus par loro
parceche a lor ur plas ce cal scriveve pre toni
forsit parceche al ere un malat cal scriveve ancje ai malatz.
leiti al de profundis in lenghe furlanr di pre toni
e se no tu lu cjatis prove cir le bersione taliane che al à scrit gianni bellinetti.
maman
pat.8o soi simpri jo
che di prime :-) ;-) )

exanba ha detto...

Ostie , ma possibile che non si possano vedere le cose senza necessariamente un paraocchi ?
Ho tempo e posso scrivere.
Allora , qualcuno vorrebbe fare una tradizione in italiano per faci soldi.
Qualcuno non vuole che sia fatta per non sputtanare i Preti .
Ho capito giusto ?
Dunque , io Pre Toni l'ho l'ho conosciuto tramite Marino e per Web.
E ho avuto l'impressone di un Furlan che si era Carnicizzato.
E da buon Carnico è diventato anticlericale restando assolutamente Cristiano.
Il grosso problema è che proponeva la così detta modernità.
Tu stesso dici che la Chiesa dovrebbe riformarsi .
Ma come la Chiesa dovrebbe riformarsi ?
Matrimonio per i Preti , che le Suore possano celebrare messa , approvazione del divorzio , dell'eutanasia , dell'aborto e dulcis in fundo che liquidino tutto e cedano il realizzato ai poveri.
Quali poveri e come farlo ?
E questa dovrebbe essere la modernità ?
Un'elogio all'intelligenza ?
Allora Ti dico io come vedrei riformata la Chiesa.
La prima cosa reintrodurrei la chiusura con gli Ebrei e questa sarebbe la cosa più difficile da far accettare alle Alte Sfere , che da Papa Giovanni in poi hanno sempre cercato un accordo.
In pratica e per essere conciso , mi rifarei ai Levebriani e non mi dispiacerebbe la ricostituzione dei Templari .
Antico , vero ?
Moderni Voi che interpretate i Vangeli come cazzo Vi pare , già che sono stati da sè per bene rimaneggiati.

Se andavi a Monte Berico circa 15 anni fa c'era un prete Esorcista che gli assomigliava di aspetto , tremava per la troppa energia che aveva in corpo , anche se aveva più di 70 anni.
A quei tempi ( come ora, come domani e come ieri ) , avevo dei problemi con mia moglie .
La santa donna volle che andassimo dal santo uomo perchè diceva che avevo il diavolo in corpo e dato che io pensavo lo stesso di Lei , ci andammo.
Era una domenica ed il pazzo ( non riuscivo a non ridergli in faccia per quanto era schizzato ed ogni volta che lo ricordo , rido ) disse a mia moglie che doveva andare il giorno dopo nel convento sottostante dopo le 20 ( era inverno e Monte Berico è un parco in cima ad una collina ) e chiedere di Lui.
La gente dice che mia moglie è una gran bella donna .
Iniziai capire che quella strana frenesia era eccitazione.
Se la voleva scopare !
E Tutto ciò mi faceva ridere.
Se lo vuoi sapere non ci è andata , ma se avesse voluto andare di sicuro non avrei perso l'occasione e trovare il modo di divertirmi , ostacolandoli.
Forse fu da quel giorno che iniziai ad avere più stima dei Preti.
E Pre Toni gli assomigliava , ovviamente d'aspetto , ma nn si sa mai.

Se entri su Cjargne Online ( ci vuole tecnologa Mac o Linux , altrimenti Ti segnalano virus ) alla rubrica di Musica trovi i Povolar Ensamble ed una bella canzone : " Adelina " ed il Sior Santul.

Di sicuro , se metti insieme il tutto , avrai capito che tutto è il contrario di tutto , ma anche che la logica non è demenza e neppure sterile dialettica.
In sintesi , la querelle Pre Toni è decisamente penosa.

Nota positiva , Dree Venier pare abbia preso debite distanze a riprova che è un Ragazzo molto intelligente.
In compenso , Romanini , no sta sustati , al è dibant e no è la prime volte che mi tocje ditilu.

Jaio , viot di fami cjata la cjalce picjat sot la nape.
Un biel toi surrealist al sares bielu cjatalu.
Mandi Cjargnel da l'ostie.
Sax

patrizia ha detto...

mandi exbanba
mi fa piacere averti ritrovato.
dopo la morte di marino pensavo di essere rimasta sola.
anch'io come te ho conosciuto pre toni grazie a marino
e marino via web
(e pensare che marino e io abbiamo vissuto nello stesso paese dal 1978 al 2001).
mi fa piacere anche sapere che dree venier ha dato le dimissioni da direttore de "la patrie dal friul", mi sembrava troppo strano che un uomo di 42 anni che ha girato e gira il mondo, potesse sottoscrivere quello che marino definì diktat per impedire le traduzioni dei libri di pre toni.
quanto a romanini gli ho già scritto che è un integralista del friulano e che per quanto sia giovane (credo abbia 32 anni) è vecchio dentro e la cosa mi meraviglia e dispiace molto, perchè sa usare internet meglio di me, e quindi può e deve capire che le informazioni circolano liberamente e non ci sono diktat che tengano.
p.s. marino non lo avresti mai incontrato in carnia dal 78 viveva a buttrio, aveva solo mantenuto la residenza a treppo carnico.
ero grata a marino e gli volevo bene, gli sarò grata e gli vorrò sempre bene.

buine gnot a ducj
o speri che o sidis stas boins
senò usgnot mi tocjarà puartaus cjarbon te cjace sot de nape.

a nadal un pit di gjal
al prin dal an un pit di cjan
a e pifanie un pit di strie
(al mancje dome)
a sant'antoni un pit di demoni

patrizia ha detto...

p.s. seiso cussì sigurs cal sidi cussì facil comprà al libri de fabriche dai predis?
parceche cuanche marino ma l'à vendut (al coste 25 euros) mi à dite che son platas in slovenie e che no ju dan a ducj.
jo o ài pudut velu dome dopo che marino mi à cugnusut mior.
us auguri di velu cun plui facilitat di me.
maman
p.
p.s. parcè no fasino un forum ancje no, par podè cjacarà su les cuistions furlanis?

Jaio Furlanâr ha detto...

Nuie di mâl Pat, no volevi ofindicji e so lu ai fat o mi scûsi pleant le schene fin par tiare.
O crôt che o vin di tirâ un insegnament di chiste diatribe sul Beline: A nus à fat cognossi miôr jenfri di nô e chest amancul al é alc di positîf.No, no stâ a dîmi di ce ch'a tu suffrisc, o in sai avonde par crodi che soi plui mone di ce che o crodevi.So cji puès judâ, al mi fasarà plasê e se le mê musiche a puès servî come une terapie o continuarai di fant.
Mandi e buine zornade.

Jaio Furlanâr ha detto...

Sax, a tu sês piês di me. Cuant ch'a tu âs i dêts ch'a chi fasin ghizi a no tu sâs tratignîju:-)
Al mi displâs di no savê entrâ su Cjargnie ma o ai dât vie i Macs ch'o vevi e no ai voe di tornâ a scomençâ.
Sul forum o jeri avonde atîf e al mi displâs di no podê fâ cualchi incursion ae mê maniêre ma bielzà chest blog al mi tire avonde a siment. Viodarin.
Sul rest o si sintin plui tart, o scuen lâ a vôre par un gjude sporco ch'al ven a cjolisi il so ordin doman.Mandi cjargniei.

exanba ha detto...

Nn ho mai detto che i Giudei sono spochi , lo sta dicendo ESATTAMENTE tu e non IO.
Però stai certo che non lavorerei per loro e tanto meno con loro .
Non son mai andato a compromessi , non ho mai tradito nessuno e i soldi non mi interessano , se nn nella misura che Ti lasciano vivere con dignità.
Ti ricordi cosa Ti ha detto Fabio sul Forum di Cjargne ?
Se Te lo dice un Cjagnel di oltre di certi 70 anni , dovresti pensarci.
Inquanto alla calza , non vorrei avessi equivocato.
A me bastava che mettessi in rete un surrealista , per come hai fatto con il Sogno de falegname , del metalmeccanico e quello delle stampelle.
Credo che nel prossimo futuro dovrai fare delle scelte e le scelte implicano analisi della situazione , che nn hai chiara anzi Ti è proprio confusa.
Mandi .
Sax.

Jaio Furlanâr ha detto...

No no, Sax, ti sbagli il mio gjude sporco era un modo per non dire una bestemmia, niente da vedere coi giudei. Solo con Giuda. No sai da te ma da mé a nd'é un frac. Di solit, prime di vê l'ordin a ur plâs di discuti sul prêsit ma sa tu lu sâs, a tu sês salvât parcé che a tu scomencis cul prêsit plui in âlt e cussí lui al crôt di vê fat un afâr cuant ch'a tu i fâs un scont e tu ancje:-)Cussí ducj contents. A no m'impuarte dal odôr dai bez, al m'impuarte dome che il lavôr da fâ al mi plasi.Pal rest, o varès di fâcji savê alc achi di pôc. Mandi.

ILfurlanist ha detto...

Mandi, stant che cualchi coment mi tire in bal e che il blog par fortune al permet di smentî invenzions fantasiosis, us dîs un pâr di robis.

1) pal chel che al rivuarde lis mes dimissions lis ai spiegadis, mi pâr in maniere CLARE e INECUIVOCABIL, tal editoriâl dal ultim numar (si pues lei on line li di http://www.lapatriedalfriul.org/?p=2742). Come che o scrîf «cualchi vecjo furlanist di resint mi à insegnât che al è simpri miôr precisâ e scrivi in chescj câs, parcè che se no si jevin vôs che ti inventin sù di dut.» Mi diplâs che int cussì "ben informade" di savê che o ai dât lis dimissions no sedi informade su chestis CLARIS motivazions che no c'entrin piç cu la cuestion di cui o stais fevelant.
Tant je vere che o continuarai a colaborâ cul sfuei, come che o scrîf tal stes editoriâl, simpri in maniere CLARE e INECUIVOCABIL: «La pussibilitât di cjalâ lis robis un tic “di fûr” no jessint impegnât cu lis sieraduris dal gjornâl e la gjestion cuotidiane o pensi che mi permetarà di dâ inmò une biele man ae Patrie, in acuardi cul sucessôr, che al cjatarà la mê plene disponibilitât par cualsisedi dibisugne.» In plene sintonie cul grup di Glesie Furlane, duncje, e cul gno vicediretôr Christian Romanini che simpri tal editoriâl e in maniere CLARE e INECUIVOCABIL o ringrazi pal lavôr fat insiemit.

2) su la cuestion ch'o stais fevelant, pre Toni al scriveve par furlan par dâi dignitât ae lenghe furlane. Fintant che no si varà la scuele par furlan, difat, une des sperancis che o vin par tignî vive la lenghe e je fâ dai materiâi par furlan che e sedin di cualitât cussì alte che i furlans a sedin costrinzûts a leiju. Cheste e jere la intenzion di pre Toni e chest al è stât il gno obietîf tal fâ la Patrie e ancje tal fâ il resint libri di fumuts sui Gnognosaurs (une curiositât: propit pre Toni intal 1996 al mi judà riviodintmi il furlan pe storie ch'o vevi di presentâ al Premi Friûl pai fumuts). Se si voltin i libris di pre Toni par talian al devente completamentri inutil che lui ju vedi fats par furlan, parcè che i furlans, no jessint lâts a scuele e no vint imparât a lei il furlan, a laressin a lei chei par talian e vonde, rindint inutil dute la operazion culturâl di pre Toni. Nancje jo fintant che no si varà la scuele par furlan no voltarai i Gnognosaurs par talian (par inglês, par francês, todesc, cinês e ce che si vûl, ben vulintîr).
O pensi che cheste e sedi ancje la motivazion di Glesie Furlane e dai parincj di pre Toni, decision transitorie (come che al risulte CLÂR e INECUIVOCABIL tal comunicât: «Chestis considerazions nus fasin pendâ, almancul par cumò (in avignî si viodarà), a no concedi la publicazion di traduzions dai libris di pre Antoni.») e no definitive o censuradorie come che cualchidun al vûl fâ crodi.
Dutcâs a part lis motivazions di Glesie Furlane chê parsore e je la mê opinion e se no mi fâs sintî plui nol è parcè che o varès "cjapât lis distancis", ma parcè che la cuestion mi samee clare, lis posizion definidis e inconciliabilis e duncje no ai tante voie di cuestionâ.

O speri di vê marcât la mê opinion su la cuestion une volte par dutis in maniere clare, ancje par evitâ che vegnin atribuîts ae mê persone compuartaments o opinions dal dut inventadis. Se chest al fasarà lâ in mancul la opinion su la mê inteligjence di bande di cualchidun, pazienze.

Mandi, Dree

Jaio Furlanâr ha detto...

Voilà alc di clâr e net. Par me a nol coventave tant ma cussí ducj a san cemût ch'a stan lis rôbis.Se chest al puedarès siervî a svilupâ le idee dal Beline a sarès une biele rôbe. Dutcâs o crôt ch'a si sedi su le buine strade.

exanba ha detto...

Messaggio per Patrizia .
Te ne ho già mandato uno , ma non so se Ti è arrivato.
Che Venier dica quello che ha detto indica che è persona intelligente , ma possiamo sempre pensare altro , ossia possiamo fantasticare ?
E Tu mi capisci.
Inquanto a Jaio , anche per quanto ha detto poi , è fatto così , restano due bravi ragazzi anche perchè sono Cjargnei ed è difficile trovare un Cjargnel che non sia una persona seria.

Inquanto a Pre Toni , che ho conosciuto tramite Marino , può essere che ne riparliamo , ma in altra sede e comunque è da vedersi se se ne potrà riparlare, dato che pare non sia aria.
E non aggiungo commenti superflui.

Resta il fatto che devo qualcosa a Marino , per quanto gli ho rotto.
Lo provocavo perchè volevo capire , però non sapevo che stava così male.

Marino mi ha fatto venire una curiosità con Pre Toni.

Ora , da una parte le Sinistre prendono a pretesto Pre Toni per attaccare i Preti.
Poi , Glesie Furlane e la Patrie dal Friul fanno catenaccio , per altri motivi che non cito.
La Chiesa Romana teme alla grande lo scandalo che sarebbe la traduzione in Italiano della Fabbrica dei Preti.
Quindi spostano Mazzocato da Treviso ad Udine .
Mazzocato è un pezzo da 90 e se lo hanno spostato da Treviso ad Udin un motivo c'è e non lo dico.

Sai che contestavo a Marino la Sua visione di Pre Toni.

Ed infatti l'unica cosa che mi attrae è solo l'Eresia di Pre Toni , mentre tutto il contesto con attori e comparse non mi interessa.
Eresia che , a mio stupido parere , Pre Toni non aveva ben calibrato.

Ossia la Chiesa ha bisogno di Eresia , non di modernità ed entreremmo in un campo molto delicato , in un momento in cui tutti sono guardinghi e permalosi.
Ci sarà modo di tenerci in contatto .
Cara Patrizia , Ti saluto.
Sandro.