I miei Video clips furlans

Loading...

03 gen 2010

La catena di san Antonio Bellina




Le cjadene di sant Antoni Beline 
Pal prin dal an o sês lât a comprâ lis brioches frescjis par siervîlis cul café ae vuestre biele tal jet cuant ch’o sês lâts a sveâle. Po o vês sintût  le vuestre biele che lu contave a so sûr e l’indoman so sûr us à clamât par dîsisu che da cuant ch’a lu à contât al so om, cumó lui si fâs da gulizion di bessôl e no le svee plui di buinore.
Cussí a puedarès scomençâ une cjadene di sant Antoni a la Beline se dutis e dôs lu an contât al puestin o al plevan, dal panetîr o dal becjâr, ae coleghe in ufici o a cuissà cui, dut il paîs al  finirà par gambiâ il mût di fâ e magari il vuestri gjat, invesit di tornâ cu le code rote al torne bielzà passût parcé che le vicine che in chê dí  é à sveât il so om cu le bocje sot des cuviertis a no veve plui fan a l’ore de gulizion. Se invezit il vuestri cjan a nol torne plui dongje parcé ch’al à cjatât un âltri ami tal vicin ch’al si é sveât cu le buine lune ce puedial sucedi ?
Meteitsi al puest dal vicin , ce faressiso vualtris ?
Dutcâs, se il vicin o fos jó, forsit o scuignarai comprâ chel cjan  ch’o vevi simpri rifiutât di comprâ par fâ contente le famee disint che jó o no mi lassarai mai, ma mai di mai, fâmi puartâ a spassegjâ da un cjan.
Graziis Toni. Tu m’in d’âs ispirade immó une J

La catena di san Antonio Bellina 
Il primo giorno dell’anno avevate deciso di andare a comperar le brioches fresche per servirle a letto col caffé alla vostra metà all’ora della sveglia. Lei, piacevolmente sorpresa, l’ha di sicuro raccontato a sua sorella e lo scoprite  l’indomani quando vi chiama per dirvi che dopo averlo raccontato a suo marito, da oggi ha deciso di farsi la colazione da solo e di non svegliarla più. Via via, se ognuna poi lo ha raccontato dal panettiere o al bar, dal dottore o mentre fa la coda allo sportello della banca o della posta, tutto il paese finisce per cambiare in una catena di san Antonio che Toni Bellina di sicuro gradirebbe.
 Perfino il vostro gatto non ritorna più con la coda rotta, anzi, non vi chiede neanche da mangiare perché la vicina che in quel giorno ha svegliato il suo uomo con la bocca sotto le coperte,  non aveva più fame... Ma se il vostro cane invece non torna più in casa perché s’é fatto un nuovo amico col vicino che s’é alzato di buon umore cosa puó succedere ?
Se voi foste il vicino fareste la stessa cosa ?
In ogni caso, se il vicino sono io, dovró di sicuro comperare quel cane che rifiuto di comperare da dieci anni con la scusa che io non adró mai, ma mai di mai a farmi portare a passeggio da un cane.
Grazie Toni. Me ne hai ispirata ancora una !

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Faccio fatica a seguirti specie dopo che ho sentito che hai 8 figli.
Solo Tu lo sai come fai a gestire la cosa .
Per la Anna scherzavo , comunque sarei molto interessato di sapere che fine ha fatto.
Ossia , non gli auguro una gran fine , deve essere vissuta con il rimorso che ovviamente avrà rimosso ed ecco perchè vive in Olanda .
Me la immagino in bicicletta , con le codine per come aveva spesso , dentoni e canini snait da Cjargnela del But , forse iperfemminista e di certo con qualche bimbo al seguito che avrà cresciuto nella più sintetica cultura multiraziale e di tolleranza , quando Quella ha fondamentalmente geni Cjargnei di apertura zero e va bene così.
Avrai capito che la mia apertura verso le donne è massima , prendo solo quello che mi danno e non chiedo niente.

Mi hai fatto venire una bella idea.
Esco con il cane ( dicono che il cane sia ad uscire con me , dato che mi porta dove vuole e senza complimenti , un boxer a 2 anni tira come un treno ) che essendo femmina , almeno in questo caso , è un minimo gestibile con il guinzaglio.
Mai messo il guinzaglio a qualche donna , Jaio ?
Altrimenti scappano !
Mandi.
Sax.

Ero in quarantena , poi non lo faccio. Che sia isterismo femminile a seguito dei danni d'Anna ?

Jaio Furlanâr ha detto...

Il guinzaglio qua é quello che tutti i friulani vorrebbero avere intorno al collo quando non ce lo hanno:-)

Anonimo ha detto...

Oh , non ne becco una , devon essere i taj delle feste.
Sax.