I miei Video clips furlans

Loading...

23 apr 2010

Alc di gnûf tal vecjo / Qualcosa di nuovo nel vecchio

O ai cjatât un librut (15x20cm) interessant le ûltime vôlte chi soi passât ae Filologjiche. Al sarès un vocabolari furlan fat des peraulis che no si cjatin ancjemó tal Pirona. Une setantine di pagjinis des peraulis dopradis tal spilimberghês che nus vegni soredut des poesiis in furlan di Eusebio Stella poete di Spilimberc dal 1600.
Daspó ancje 10 pagjinis di espressions furlanis che o metarai achi di tant in tant come chê di jar (Chei cu le barete nissun je pete). Il libri al é stât scrit da Renzo Peressini bielzà tal 1999. Peressin, al é ancje il diretôr dai cors de universitât de tierce etât.Eusebi Stele al sarès il precursôr de poesie barone che cent agns plui tart Giorgio Baffo al veve fat le so specialitât a Vignêsie.Il libri al si lei facilmentri, o vuei dî che al é fat par sei manipolât facilmenti cun tune coviertine che no jé masse dure e che si puès pleâ cence vê pôre di ruvinâ il libri.


L'ultima volta che son passato alla Filologica sono uscito con altri libri tra i quali anche questo vocabolario delle aggiunte al nuovo Pirona. Il vocabolario é sopratutto fatto di vocaboli dello spilimberghese che vengono dalle poesie in friulano di Eusebio Stella, poeta del 1600 originario di Spilimbergo.Che era stato messo da parte per via delle sue poesie erotiche (Un po nello stesso stile di Giogio Baffo del 700.Alla fine del libro ancora una decina di pagine di espressioni friulane che metteró nel blog di tanto in tanto.L'autore é Renzo Peressini che é anche il direttore dei corsi dell'università della terza età. Il libro di 15x20cm é fatto per esser letto facilmente. La copertina, benché robusta non impedisce di piegare il libro per far scorrere le pagine più facilmente quando si cerca qualcosa. Non mi piacciono i libri che sono talmente ben rilegati che non li sai neanche tenere aperti.

Nessun commento: