I miei Video clips furlans

Loading...

26 apr 2010

Flôrs e floralies / Fiori e floralies gantoises

Plui dal 80% des azalees e dai rododendros vendûts in Europe a vegnin da Ghent, une citât a cent km da Bruxelles. Alore, da plui di cent agns,ogni cinc agns a fasin lis "Floralies", une mostre  dedeade in prinzipi a chest gjenar di flôrs ma finalmentri, ancje al rest di ce che si vent di plui dai floriscj. S'al fos une quistion di sorêli, in Italie a si varès di savê fâ di miôr, ma a jé une quistion di tecnologjie e di organizazion e cussí, ogni ant, par viodi ce che al sucêt di miôr tal mont dai flôrs e des plantis, o ben o voi a viodi lis serris dal re, o ben o voi a Lisse in Olande a viodi il festival dai tulipans, o ben achi al Flanders Expo di Ghent (Gand in francês), di sigûr il plui interessant di ducj. S'o lais di corse, us ûl amancul trê oris, sinó, o podês passâ drenti le zornade cence fâ come i olandês e puartâ i panins e il café cul termo parcé che o vês avonde ristorants te citât e in te fiêre. Al dure plui di une setemane ma ancje so lais a l'ultin dí, come me, il spetacul al é simpri garantît. Par chest o cjatarês int che a ven da dut il mont, ancje de Russie e dal Japon. Vuê dome flôrs, doman ancje plantis.


Più del 80% delle azalee e dei rododendri venduti in Europa, vengono da Gent (Ghent) una cittadina a cento km da Bruxelles e poiché questo dura da più di cento anni, non sarebbe eccezzionale se anche i rododendri che sfavillano nei bei giardini dell'Isolabella sul lago di Garda, non venissero da Ghent anche loro. Se fosse un affare di solo sole, in Italia si potrebbe fare molto meglio che nei paesi del nord, ma la questione dev'essere un'altra, di sicuro più tecnologica e organizzativa. Cosicché, se uno abita a Bruxelles, all'arrivo della primavera, o và a visitare le serre del ré, o và a Lisse a vedere il festival dei tulipani, o và a Ghent alle "Floralies gantoises". Se veramente ha il naso e gli occhi più sensibili, ogni WE va in un posto differente e se li fà tutti e tré. Ieri era l'ultimo giorno e dovevo assolutamente andarci perché questo giardino dura solo una decina di giorni e avviene solo ogni cinque anni.Prima l'ho fatto correndo in tre ore, per essere sicuro di avere abbastanza con le batterie della macchina fotografica, poi sono andato a pranzo e mi son goduto una bella passeggiata tra i profumi e i colori. Con me, gli ultimi visitatori di tutte le nazionalità tutti armati di camere per video e foto
e anche qualche olandese con i suoi panini ed il termo del caffé.

4 commenti:

ILfurlanist ha detto...

Fiori par furlan (e par cjargnel) si dîs "rosis" ;-)

no tu sês passìat a Milan pe mostre. E siere pasantdoman. Cuadruts scuasit esaurîts, vendûts ducj!

Jaio Furlanâr ha detto...

Oila Dree, o varès scrit rôsis ancje jó, ma al mi lave ben di scrivi flôrs par furlan par mostrâ le analogjie cun floralies in francês. Dutcâs a si puès dî ancje flôrs. Compliments pe mostre. No sai vignî nancje chiste vôlte. Sperin ae prossime.

Anemone Viola ha detto...

Mandi Jaio,
siguramenti a sares stat un spetacul par me, pense tropes fotos che i vares rivat a fa!
Poben!

Purtrop no rivi a jodi il video, ma i pos imaginà.

Jai giontat fotos gnoves tal sito, se tu as voe di fa un gir
http://giuliadilenarda.altervista.org
ti augurei une bune sornade

Jaio Furlanâr ha detto...

Gjulie , frache parsôre e tu vâs a viodilis sul mê pagjine di Google images.
Mandi