I miei Video clips furlans

Loading...

16 ago 2010

Carli Gardel un furlan / Carlos Gardel un friulano

Alore, cuant chi cîr alc sul Friûl su internet o coli simpri su un plevan. Da no crodi. Ma chiste vôlte al é gracie a chest sito chi ai fat une discuvierte.

Seont i francês, Carlos Gardel al sarès francês e seont i Uruguaians al jere uruguaian ma seont me al jere di sigûr talian. Anzit: Furlan. Inmó miôr: Al jere cjargniel di Davâr o Cella.
I nons Gardel nus vegnin de Cjargne e o savês ben che al é ancje un non di ucel. Lu ai scuvierzût par câs. Un plevan di Davâr Massimo Felice al veve so mâri di Cella che si clamave Gardel. Tar chiste famee, come che al é stât par tancj âltris furlans e cjargniei tai agns de grande emigrazion, a si son sparniçâts ator pal mont e fintramai in Australie, France, Uruguay e Argjentine.
Cumó viodin cemût che i francês a pretindin che al jere francês:
Seont lôr, une francês che si clamave Berthe Gardes, che no in podeve plui di sintî i vicins tratâle di putane parcé che a veve vût un frut cence sei maridade, a veve emigrât in Argjentine cun tun frut che si clamave Charles Romuald declarât e nassite di pâri scognosût. I document de nassite e dal so arîf a Buenos Aires il 17 di març dal 1893 no puedin sei contestâts ma alore cemût îsal deventât Gardel e no Gardes? Se il Charles al puès deventâ Carlos in spagnûl, cemût le metino cul Gardel? Nus reste une pusibilitât: Il pâri scognossût dal comun, al jere ben cognossût de mâri e al si clamave Gardel. Nus reste che il Carlos alore al si clamave Carlo ma par vie de aministrazion francês alé stât clamât Charles e par vIe che il pâri par ricognossi il fi,al scuignive lâ al comun e che il dí de declarazion de nassite al no si é fat viodi, al é stât clamât cul non de mâri.Tignin cont ancje che il testament di Gardel al é stât declarât fâls par dâ dut ae Berte Gardes e che i francês a pratindin che l'at di nassite che il Gardel al pretindeve di vê al jere un fâls che al jere stât fat par no fâsi cjapâ par lâ sot de nae in France vie pe prime vuere. Ma di fat, il Gardel nol veve bisugne parcé che le prime vôlte che al é lât in France al jere tal 1928.E po, chiste storie e somee  masse inverosimil.

Seconde pusibilitât: Carlos Gardel che al jere deventât popolâr in France cui soi tangos, al viazave seont i francês cuntun pasepuart Uruguyan e al sarès nassût invezit a Valle Eden tal Tacuarembó da Carlos e Maria Gardel. seont i prins e da Carlos Escajola seont i seconts.Dutcâs a si puès verificâ i soi documents achi che al jere argjentin e che al si clamave ben Gardel e no Gardès o Escajola. Tar chest câs al sarès inmó plui furlan di prime e jenfri i argjentins-furlans a si puès da cumó zontâ un Gardel: Il plui grant dai Gardei fûr dal Friûl.
I uruguaians a no varan nuie da dî dal moment che a si lu lasse nassi da lôr. Invezit i francês, di sigûr a no saran contents che le mê storie a somei plui vere che la lôr.
I argjentins furlans invezit a puedin zontâ jenfri di lôr ancje il Gardel e i cjargniei di buine volontât che varessin voie di fâ sù un monument a Carli Gardel a puedin contatâmi achi tal blog. Le storie no jé finide:-)




Girovagando sul net, scopro che i Gardel vengono da Ovaro,un comune carnico da dove si usa emigrare già da secoli.Vado allora a vedere come mai Carlos Gardel é rivendicato dai francesi, dagli uruguaiani e dagli argentini allorché, fin'ora nessuno ha pensato a rivendicare il re del tango Gardel come cittadino di origine italiana.
Gardel, da vivo é sempre rimasto molto vago sulle sue origini. Si sà solo che nel 1920, quando aveva su per giù la trentina, ha dichiarato alle autorità uruguaiane di essere il figlio di Carlo e Maria Gardel, nato a Villa Eden in Uruguay nel 1987 secondo i francesi, o da Carlos Escayola di Tacuarembo, secondo una versione spagnola. Comunque, dopo i probabili controlli delle autorità civili uruguaiane, ció gli diede diritto di avere la nazionalità Uruguaiana col nome di Carlos Gardel. Ma difatti era argentino. Guardate i documenti.
Falso, dicono i francesi. Ottenne si un passaporto uruguaiano ma illegalmente per poter viaggiare in Francia senza essere disturbato dalle obbligazioni militari durante la prima guerra mondiale. Il vero Gardel é figlio della francese Berthe Gardes nato in Francia da padre sconosciuto ed emigrato in Argentina con la madre all'età di due anni.
L'atto di nascita é verificabile nel registro della popolazione di Tolosa e nelle liste di sbarco di Buenos aires e si tratta di Charles Romuald Gardes che a volte é trascritto Gardès con l'accento.
Se fosse Gardès, sarebbe di origine spagnola e dunque non ci sarebbe stato bisogno di cambiarlo in Gardel. Come il nome e cognome siano stati cambiati, i francesi non lo dicono.
E non dicono che Gardel andó in Francia solo nel 1928 ossia 10 anni dopo la fine della guerra e non rischiava affatto di farsi inviare sotto la naia.
Ammettono peró, che alla morte di Gardel, ci fu un testamento dichiarato falso con il quale, Berta Gardes, cercava di appropriarsi di tutti i beni di Carlos Gardel.
Dunque, almenché le due teorie siano vere, potrebbero essere false tutte e due, almeno in parte, per il semplice fatto che il nome é d'origine italiana e senza nessun errore possibile, é d'origine friulana (Gardel vuol dire cardellino) dove questo nome era conosciuto molti secoli prima che si veda apparire nel resto dell'Italia, in Francia, in Australia e nelle due Americhe. Altri dettagli: Nel Friuli si usa emigrare fin dal 11mo secolo. Le villotte friulane, potrebbero aver influenzato i creatori del tango? Sapendo che una buona parte della popolazione argentina é di origine italiana proveniente dal Friuli é certo plausibile. Molto di più che un'influenza francese, che é molto difficile da trovare in Argentina.
Allora con chi balliamo questo tango?
Link: http://www.corriere.it/spettacoli/08_agosto_18/gardel_voce_tango_non_argentino_1f540d04-6cd5-11dd-b80d-00144f02aabc.shtml

12 commenti:

dalma-dog ha detto...

merci de ta visite, bonne journée, a+

DoneBete ha detto...

Jaio,
fasînt buine la to tesi su Gardel fî di un cjarghiel, o viodarès ben un manichin di lui ta la sale di entrade dal Albergo Gardel a Arte Terme.

A cirì in zîr tal web o ai let sul Corriere e in altris bandis: "L' Uruguay ha fissato l' epicentro del gardelismo addirittura per legge, nel 1966, ed è nel Parlamento nazionale che si trovano i maggiori esperti della questione. Secondo questa tesi, Carlos Gardel ha nascosto per anni la sua origine uruguayana perché frutto del peccato dei suoi genitori. Il padre ebbe un affaire con la sorella più piccola della moglie, di appena 13 anni, e molti documenti ufficiali vennero fatti sparire."

Jaio Furlanâr ha detto...

Buine chê, Done Bete!
O me ten de bande e se une dí a tu viôts un Gardel ae entrade dal albergo al ûl dî che o sarai passât des tôs bandis prime par fâcji cucù:-)
Dutcâs, a part i francês, a si vuadagne ducj. Nô parce che nissun nol puès contestâ che il non Gardel al sêti di vere origjin furlane. I Argjentins parce in ducj i mûts al à passât le so vite in Argjentine. In Uruguay, parce che al vâl simpri miôr vê un che al rivendiche cun te che un ch'al é cuintri di te.

DoneBete ha detto...

... a lei di tango e di Gardel o ai cjatât une simpatiche storiute ca conte di cuant che il Pape Pio X al veve domandât a une copie di balarins di furnii une idee dal tango, par valutà di persone se al jere scandalôs come da sostignivin lis autoritâts da glesie. E, dopo veiu vioduts, al veve dit:

« Mi me pàr che sia più bèo el bàeo a 'ea furlana; ma nò vedo che gran pecà i ghe sia in stò novo bàeo!» (A me sembra che sia più bello il ballo alla friulana; ma non vedo che gran peccato vi sia in questo nuovo ballo!) »

Anonimo ha detto...

furlanar o vevi det ancje io chi soi di d avar che GARDEL ALE DI CELLA sul blog il furlanist e ancje su sitos argjentinse uruguajos ma niscun mi scolte me nonnno ale muart in argjentine fra il 1927 fin ta mai dopo le guerre bergamasc trapiantat a d avar al lavorave a miniere di cludini

Anonimo ha detto...

gardel ale un personaggi plui grant di caruso in latin americastrani che L URRRUGAY E L ARGENTINA A SON ANCJE MO A CERI LA MAZIOMALITAT CUAN CHE A SI SA CHE I GARDEL A SON DI CELLA DI D AVAR BOH

Anonimo ha detto...

MANAIT IMEDIATAMENT UNE E-MAil a clarinx il periodico plui grant di buenos-aires

Jaio Furlanâr ha detto...

Po ben, amancul cualchidun al reagís e no simpri chê apatie:-)
Bete, o le cognossevi chê dal pape ma o no savevi che le vere a jere par dialet.Mandi

Jaio Furlanâr ha detto...

O ai mandât un mail a Clarin. Viodin se a le cjapin come un scup o come un zuc:-)

DoneBete ha detto...

... e jo che mi pensavi di vè za let da divignince carniche di Gardel, ma no jeri rivade a risalì indulà, o vevi pensât al sît Natisone ma mai plui mi eri visade dal comênt sul Furlanist.
Brâf, amì di Davâr!

Giulia ha detto...

No mi stupires se ancje lui a fos stat un furlan...eh eh eh

Jaio Furlanâr ha detto...

Clarin no le à cjapade sul seri, nol à nancje rispuindût. Si viôt che no soi colât su un furlan.