I miei Video clips furlans

Loading...

06 ago 2010

Jean-Paul Gaultier

Chestis sculturis a son une part di chês  realizadis par Jean-Paul Gaultier par meti tai soi negozis ator pal mont.
L'idee a jere chê di mostrâ le provocazion a partî dal classic. O ai alore rifat il discobolo grec come s'al fos une marionete. O ai vût le fortune di vê chest ordin che nus à tignûts leâts cun lui par 4, 5 agns par fâ un centenâr di esemplârs.A si lavorave ancje le gnot:-) L'oton al vignive osidât e il blanc al deventave dal stes colôr vert di ram.. O podês viodi il negozi di J-P Gaultier a Parigji te galerie de rue Vivienne.

Queste sculture sono una parte di quelle realizzate per i negozi di Jean-Paul Gaultier nel mondo. L'idea era di mostrare il suo stile provocante senza dimenticare la sua formazione classica. Ho dunque preso l'idea classica del discobolo greco e l'ho rifatto cosí. L'idea é piaciuta e siamo rimasti insieme per circa 5 anni. Si lavorava anche la notte.I pezzi, tutti numerati, sono stati mandati in tutti i paesi dove lo sponsor di Jean-Paul Gaultier aveva dei negozi. Potete vedere quello di Parigi nella galérie Vivienne qua.

3 commenti:

DoneBete ha detto...

propite fantastic, dut ce che tu fâs! O savevi dai manichins par Gaultier e, contânt a une amie dal to sodalizi cun lui, je mi veve domandât se tu fossis stât ancje l'autôr da lis butillîs di profum.

A chest rivuart o ai apene let une interviste a Sylvie de France ca dîs: Il primo femminile di Jean-Paul Gaultier è stato un vero challenge di innovazioni tecniche. La sua difficoltà, rispetto alle richieste della marca, era di gestire lo studio del volume per farne un bello stockman (busto manichino sartoriale, ndlr). In effetti, per me, il corpo umano è ‘il volume’ più complesso da gestire nella sua espressione. "A 27 anni questo sviluppo mi ha insegnato molto sulle complessità tecniche della vetreria, lavorando insieme ad ingegneri di grande talento come Bernard Jumel."

Jaio Furlanâr ha detto...

Oila Done Bete, I Stockman a son buscj cussí classics che in France cuant che si cjacare di buscj a si dîs stockman come par dî un bic invezit di pene a biro o une Kodak invezit di machine fotografiche o frigo invezit di Frigidaire che jere le prime marcje di frigos. Le butilie di profum a no é altri che le riprosuzion in miniature des misuris dal Stockman (Stockman al é il non de dite che ju vendeve e che cumó a é stade comprade da cualchidun altri). Su le quistion dai inzegnîrs necesaris, o crôt che lí, come che al sucêt di spes par dâ plui impuartance, al voleve valorizâ il so prodot parcé che par fâ un flacon di vêricussí, a sidipre une tecniche che a Vignêsie a cognossin da plui di siecul e che a consist a soflâ il vêri in tun stamp metalic. Dome che al dí di vuê al costarès masse cjâr di soflâ i falcons un par un (Ancje par J_P Gaultier) e alore par fâiu in serie al bisugne une dite specializade te produzion di butiliis. Chel inzegnîr al jere forsit il paron de fabriche:-)
Mandi e graziis pal complement d'informazions che tu zontis simpri.Bon Week end

DoneBete ha detto...

Graciis tant par on, parcè lis tôs rispuestis no soi mai avaris.
Pense che di lavorazion dal vêri o vevi tabajât cu un lavorânt da la "Zignago vetro" di Fossalte di Puart (società per azioni italiana, costituita negli anni cinquanta da Gaetano Marzotto). O jerin a fasi curà un problem a lis orelis e intant che si fasevin i flebos, si contavin tantis robis.
Tra l'altri lis buttilis dai flebos a li fasin propite lì, oltri a chês dal yogurt e ancje pal profum.

http://www.zignagovetro.com/
index.aspx?it